Crotone, condannati per mafia con il reddito di cittadinanza: 14 denunciati

Condannati per mafia o parenti di esponenti della ‘ndrangheta del Crotonese percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza. E’ quanto ha scoperto la Guardia di finanza di Crotone che ha denunciato 14 persone per l’avvio delle procedure di recupero delle somme intascate dall’Inps.

Pubblicità

Tra le persone individuate dai finanzieri del Nucleo di Polizia economico finanziaria, c’è un soggetto, condannato in via definitiva nell’ambito delle indagini Kyterion nei confronti della cosca Grande Aracri, e altre risultate in rapporti di parentela con condannati per reati di mafia.

Secondo quanto emerso dagli accertamenti, i “furbetti” del reddito di cittadinanza imparentati con condannati per i reati di associazione mafiosa, estorsione, traffico di stupefacenti e detenzione di armi a seguito delle operazioni Eracles/Perseus, Filottete, Old Family e Kyterion nei confronti delle cosche di ‘ndrangheta di Crotone, Cutro e Petilia Policastro, hanno percepito complessivamente sussidi per oltre 100 mila euro in assenza dei requisiti di legge. La verifica è stata svolta anche attraverso l’interscambio informativo con la sede provinciale dell’Inps di Crotone.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

L’Unione Taekwondo e Arti Marziali «apre» alla spada coreana

Fra Bergamo e Lonate Pozzolo stage internazionale di spada Coreana-Haedong Kumdo L’Unione Taekwondo e Arti Marziali, che ha a Torre Annunziata una delle sue società...

Hacker, droni e sommergibili: le mafie sempre più agguerrite

Creano banche online per riciclare denaro Utilizzano droni e sommergibili radiocomandati per trafficare in droga e armi, assoldano i migliori hacker del mondo, agiscono con...