Federproprietà Napoli

Sicilia, 17enne uccisa e gettata in un burrone nel Palermitano

Pubblicità

Una ragazza di soli 17 anni, le cui iniziali sono R.S., è stata ritrovata morta in un burrone nella zona di Monte San Calogero a Caccamo, in provincia di Palermo.

Pubblicità Federproprietà Napoli

A permettere il ritrovamento del cadavere è stato un 19enne che si è recato questa mattina, intorno alle 9.30, insieme al padre e a un avvocato, presso la stazione dei carabinieri di Caccamo e ha indicato la posizione della minorenne. Secondo le prime informazioni trapelate il giovane, P.M., avrebbe confessato di aver ucciso la fidanzatina.

Per il recupero del cadavere – parzialmente carbonizzato – sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per la difficoltà delle operazioni. Sul posto sono giunti anche gli uomini della scientifica per eseguire i rilievi, il medico e legale e il pm di turno della procura di Termini Imerese.

I militari dell’Arma, coordinati dalla procura di Termini Imerese e dalla procura per i minorenni di Palermo, stanno indagando sull’accaduto per ricostruire l’intera vicenda e per il momento si indaga a 360 gradi. Il giovane è stato interrogato. Ascoltati anche alcuni conoscenti.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Si finge sacerdote e avvicina i fedeli per chiedere offerte: denunciato

Sequestrati diversi capi d’abbigliamento ecclesiastici e bigliettini con un codice iban Ieri mattina a Ottaviano un 65enne napoletano già noto alle forze dell’ordine è stato...

Coronavirus, risale la curva dei contagi in Italia: +4.492. Deceduti 662 pazienti

Dopo quattro giorni di calo, risale la curva dei contagi per coronavirus in Italia, lo informa la Protezione Civile nella consueta conferenza stampa delle...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook