Federproprietà Napoli

Covid-19, le 9.750 dosi di vaccino a Roma: domani la somministrazione

Pubblicità

Il furgone contenente le prime 9.750 dosi del vaccino anti-Covid di Pfizer-Biontech destinate all’Italia, proveniente dal Belgio, è arrivato nella serata di ieri alla caserma di Tor di Quinto a Roma, scortato dalle auto dei carabinieri. Ripartirà dalla caserma dei carabinieri di Tor di Quinto oggi, sabato 26 dicembre e raggiungerà lo Spallanzani dove le dosi saranno suddivise in scatole che verranno poi consegnate ai militari.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Alcuni mezzi militari partiranno per le destinazioni da raggiungere via terra nel raggio di 300 chilometri, altri si recheranno verso l’aeroporto militare Pratica di Mare dove le restanti dosi verranno imbarcate sugli aerei per altre destinazioni. La distribuzione sarà a cura della Difesa.

«Avevamo detto che prima della fine dell’anno avremmo iniziato le vaccinazioni e così sarà. I primi vaccini saranno per il nostro personale medico che quotidianamente lavora per salvare vite umane, mettendo a rischio la propria vita». Scrive il ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Facebook. «Alle nostre forze bianche un augurio di Buon Natale e un grazie per tutto quello che stanno facendo, anche in questa giornata di festa. Ci riprenderemo le nostre libertà e torneremo ad abbracciarci».

Vaccino a Roma, prima dose a un’infermiera dello Spallanzani

Pubblicità

La vaccinazione inizierà domani in tutta l’Unione Europea. La prima dose di vaccino in Italia sarà somministrata a un’infermiera. Si chiama Claudia, è di Roma, e ha 29 anni. Ed è tra le più giovani a ricevere il prodotto scudo nel Lazio. Claudia lavora allo Spallanzani in un reparto di Malattie infettive. Ha dato la sua disponibilità anche per le Uscar e in queste vesti si è recata spesso al domicilio di malati. Una doppia esperienza per lei, quindi: in trincea in ospedale e sul territorio, spesso al fianco di pazienti anziani.

Leggi anche:  Uccise uomo che cercava asparagi sul Monte Somma: condannato a 24 anni

Sui tempi necessari per eseguire tutte le 9.750 dosi per il vaccine day, il commissario straordinario all’emergenza coronavirus Domenico Arcuri in conferenza stampa ha detto: «Non so se tutte le regioni riusciranno a fare tutti i vaccini entro il 27 ma so che il vaccino Pfizer può essere conservato per 4 giorni, quindi entro il 30 dicembre le dosi dovranno essere state tutte utilizzate. Penso comunque che questo accadrà prima». Inoltre, «la Pfizer ha assicurato che nella settimana che inizia il 28 dicembre arriveranno altre 450mila dosi, che verranno portate nei 300 punti di somministrazione».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Bimbo morto a via Foria, il gip convalida il fermo: il domestico resta in carcere

Probabile la richiesta di un incidente probatorio finalizzato a verificare se il 38enne era capace di intendere al momento del fatto Il gip di Napoli,...

Salvini come Berlinguer? «Ma mi faccia il piacere!» avrebbe detto Totò

Chissà Nicola Zingaretti cosa avrà pensato - e soprattutto provato - nel sentire il Matteo ex padano affermare: «I valori della sinistra di Berlinguer...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook