Asl Napoli 1, Viminale: «No allo scioglimento, nessun collegamento con la camorra. Solo irregolarità amministrative»

Nessuna prova del collegamento tra Asl Napoli 1 Centro e criminalità organizzata di tipo mafioso o similare. L’Azienda sanitaria non verrà commissariata. Lo ha deciso il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese che ha adottato il decreto con cui si conclude il procedimento.

Pubblicità

«Alla base della decisione si legge in un comunicato – il mancato riscontro dei presupposti previsti dal Testo unico degli enti locali (art. 143) per lo scioglimento dell’Azienda in questione, e cioè gli elementi concreti, univoci e rilevanti su collegamenti diretti e indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare».

Gli uffici ispettivi del ministero dell’Interno, competenti per il procedimento, hanno, comunque, individuato e rappresentato al prefetto di Napoli alcune irregolarità amministrative che hanno determinato evidenti disfunzioni nell’organizzazione e nella gestione delle attività della predetta azienda sanitaria, con particolare riguardo ai servizi forniti dal presidio ospedaliero San Giovanni Bosco.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Il prefetto di Napoli è stato quindi invitato – per la leale collaborazione istituzionale tra Stato e Regione – a segnalare alla regione Campania le criticità riscontrate, allo scopo di consentire l’adozione delle misure necessarie al ripristino della correttezza e della legalità nelle attività amministrative dell’azienda sanitaria in questione» conclude il ministero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Nave contro la banchina al porto di Napoli: 29 feriti

La nave forse spinta da una folata di vento Sono 29, uno in codice rosso, gli altri tutti in codice giallo o verde, i feriti...

Torre Annunziata, due arresti per un tentato omicidio del 2017

Un 27enne rimase gravemente ferito in un agguato A Torre Annunziata i carabinieri della sezione operativa della locale compagnia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare...