Napoli, ancora niente miracolo: il sangue di San Gennaro non si è sciolto

Il miracolo di San Gennaro non c’è stato. Il sangue del Santo Patrono di Napoli infatti è rimasto solido. Il prodigio era atteso nella giornata di oggi, 16 dicembre, ultima delle tre date nelle quali tradizionalmente si ripete.

Pubblicità

L’abate della Cappella di San Gennaro del Duomo di Napoli, monsignor Vincenzo De Gregorio, lo ha annunciato al termine della messa celebrata alle 9 sull’altare del Duomo: «Quando abbiamo preso la teca dalla cassaforte – ha spiegato l’abate – il sangue era assolutamente solido e rimane assolutamente solido».

Alle 9 monsignor De Gregorio ha preso dalla cassaforte della Cappella la teca con il sangue portandola sull’altare maggiore del Duomo per la celebrazione della messa. La teca sarà riportata nella Cappella alle 12 per essere ripresa nuovamente alle 16.30.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Alle 18.30 sarà celebrata la messa, con la speranza dei fedeli di ricevere finalmente in quell’occasione l’annuncio dell’avvenuto miracolo. Secondo la tradizione popolare la liquefazione del sangue durante la cerimonia è ritenuta foriera di buoni auspici per la città; viceversa la mancata liquefazione è considerata presagio di eventi drammatici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

A bordo della sua minicar si scontra con un’auto: 16enne gravissimo

L'incidente è avvenuto all'una della scorsa notte È ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione del «Moscati» di Avellino un sedicenne di Monteforte Irpino...

Uccisa e lasciata in un carrello a 17 anni: perizia psichiatrica per il cingalese

I genitori della ragazza: «Lo vogliono far passare per infermo mentale» Uccisa a 17 anni, chiusa in un sacco e lasciata in un carrello della...