Recovery, De Luca chiama a raccolta le Regioni del Sud: «Preparano un nuovo furto»

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha organizzato una riunione tra i governatori delle regioni del Sud per parlare di Recovery Fund e dei criteri di divisione dei fondi in arrivo dall’Europa. La riunione si terrà domani, giovedì, alle ore 17 . All’incontro sono stati invitati a partecipare Marco Marsilio (Abruzzo), Vito Bardi (Basilicata), Nino Spirli (Calabria), Donato Toma (Molise), Michele Emiliano (Puglia), Christian Solinas (Sardegna) e Nello Musumeci (Sicilia)

Pubblicità

Per il governatore campano si tratta di una riunione «urgente e necessaria – si legge nella lettera d’invito – un’iniziativa forte delle Regioni Meridionali, che devono ritrovare una comunità di visione e di azione, al di là delle rispettive collocazioni di schieramento politico. Se non avvertissimo con forza questa responsabilità comune non svolgeremmo il ruolo che le nostre comunità si attendono da noi tutti».

«Se l’Italia – afferma ancora De Luca – è il paese cui è destinata la maggiore quota di risorse Ue è proprio perché comprende una consistente area con tali requisiti di debolezza: il Mezzogiorno. Di tutto ciò non vi è traccia del dibattito politico di queste settimane, tutto incentrato su inaccettabili ed estemporanee ipotesi di governance tecnocratica e centralistica».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Anzi – sottolinea – vi è di peggio. I criteri europei di riparto delle risorse sono totalmente occultati in tutti i documenti ufficiali. Da ultimo, è circolato un Piano del governo che capovolge i criteri europei e ripropone la banale distribuzione delle risorse fra centro-nord e sud secondo un criterio esclusivamente demografico. Cioè il contrario dei principi di coesione sociale e territoriale sanciti nel Trattato di funzionamento dell’Unione e nella nostra Costituzione. Si prepara un vero e proprio furto in danno del Sud e delle sue Regioni».

«Solo per la parte a fondo perduto del PNRR il furto ai danni delle Regioni del Mezzogiorno assomma a ben 20,92 miliardi di euro. Peraltro, anche la ripartizione delle risorse nelle 6 missioni proposte dal Governo è davvero sconcertante» dice De Luca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

«Navalny ucciso con un pugno al cuore, metodi da Kgb»

L'ipotesi choc avanzata da Vladimir Osechkin al «Times» Un pugno al cuore dopo essere stato esposto per molto tempo a condizioni di congelamento: così, secondo...

Operai morto nello stabilimento Stellantis: attesa per l’autopsia

Dopo gli esami irripetibili, la data dei funerali C’è attesa ad Acerra e Pratola Serra per la data dei funerali di Domenico Fatigati. I familiari,...