Federproprietà Napoli

Campania, Iannone (FdI): «Metamorfosi di De Luca, da San Michele a Ponzio Pilato»

Pubblicità

«De Luca si è trasformato dal San Michele che era nel Ponzio Pilato che è. Ora il governatore aspetta il governo. Intanto, oggi la percentuale di tamponi positivi ha superato il 21 per cento e le persone attualmente positive hanno superato quota 50mila. Il decisionista di primavera è diventato uno spettatore non pagante». Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, Commissario regionale di FdI in Campania.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Una situazione che nella regione è ormai sempre più difficile. «Solo per la Campania l’Istituto Superiore di Sanità afferma che i dati per stabilire la gravità dell’epidemia non sono attendibili» aveva spiegato questa mattina il senatore di Fratelli d’Italia. «Un’altra figuraccia di De Luca che era partito con lo slogan ‘Mai più Ultimi’ e ha finito per essere ‘Sempre Unico’. Governa da 6 anni e ancora accampa scuse per la gestione della Sanità».

«In primavera diceva di avere realizzato una sanità campana migliore di quella lombarda, oggi invece la colpa del disastro risale agli anni del commissariamento. Insomma, De Luca fa il canguro ma il suo essere situazionista ormai lo rende ridicolo al cospetto della realtà che vedono i cittadini. La Campania è la più destabilizzata se si considera complessivamente la crisi sanitaria e socioeconomica» sottolinea Iannone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Regione Sicilia, obbligo di mascherina all’aperto «se si è tra estranei»

La Regione Sicilia ha imposto l'obbligo dell'utilizzoe mascherina anche all'aperto «se si è tra estranei». A stabilirlo l'ordinanza emanata dal governatore siciliano Nello Musumeci....

Sicilia, nel mare di Agrigento scoperto un nuovo tesoro: un cannone del XVI secolo

Il mare di Agrigento restituisce un prezioso cannone del tardo XVI secolo. A portarlo in luce è stata la Soprintendenza del Mare della Regione...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook