Fase 2. Flash mob dei lavoratori dello spettacolo a Napoli. Schifone: «Serve reddito di continuità»

Fase 2A Napoli, in piazza Plebiscito, centinaia di artisti e lavoratori dello spettacolo per protestare contro il governo che ha oscurato e dimenticato tutto il settore nella Fase 2 dell’emergenza Coronavirus. I lavoratori hanno dato luogo a un flash mob che è cominciato con un rullo di tamburi e si è espresso in 15 minuti di silenzio per simboleggiare la triste chiusura dei teatri. Forte la protesta contro chi cerca di contrabbandare il teatro virtuale o via Skype. Lo spettacolo vive nei teatri nelle sale nelle piazze dal vivo. Così il comunicato letto.

Pubblicità

Fase 2, appuntamento a Roma il 13 giugno

I lavoratori si sono dati appuntamento a Roma il 13 giugno, se non arriveranno risposte. Presente anche l’onorevole Luciano Schifone che, dopo aver partecipato alla manifestazione, ha assicurato la piena solidarietà di Fdi che ha sempre sostenuto che il settore dello spettacolo. «Va sostenuto – ha sottolineato l’esponente – in riferimento a tutte le figure dei lavoratori che contribuiscono alla sua realizzazione. Dagli artisti, ai tecnici di sala, ai registi, agli impresari, alle strutture teatrali. Occorre un reddito di continuità fino all’avvio della stagione autunnale… virus permettendo».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Governo, Giorgia Meloni: «È finita la repubblica delle banane»

La premier e i leader del Centrodestra in Basilicata per lanciare la volata a Vito Bardi «Diteci cosa pensate del lavoro di questo governo». Giorgia...

Nave contro la banchina al molo Beverello: 44 persone ferite

La scatola nera per chiarire la dinamica Sarà l’analisi della scatola nera a chiarire la dinamica dell’incidente al molo Beverello, a Napoli, dove in mattinata...