Federproprietà Napoli

Coronavirus, a Mantova prostituta autocertifica: «Sono in cerca di clienti»

Pubblicità

Adescava clienti davanti all’ospedale Carlo Poma di Mantova e, quando è stata fermata martedì sera, da una Volante della Questura, ha compilato l’autocertificazione anti-Covid19 ammettendo candidamente di essere una prostituta intenta a procurarsi clienti e che si stava recando in ospedale in cerca di un posto caldo dove attendere le eventuali chiamate.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Nei guai è finita una donna di 61 anni, italiana, residente in provincia di Verona, con precedenti per reati inerenti alla prostituzione. La donna è stata notata dagli agenti iaggirarsi intorno all’ospedale. Fermata, non aveva documenti e quando le è stata chiesta l’autocertificazione si è subito detta disponibile a compilarla sotto gli occhi degli agenti, aggiungendo di essere in trasferta da Verona.

Al termine delle procedure di identificazione, la 61enne è stata multata per violazione del Regolamento Comunale di Polizia Urbana che vieta comportamenti correlati alla prostituzione. Condotta in questura a Mantova è stata multata di 400 euro per la mancata osservanza delle vigenti normative governative relative al contrasto della diffusione del COVID-19.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Abolizione Rdc, Ciarambino: «Maresca prenda le distanze da FdI che vuole affamare i suoi concittadini»

«A Napoli sono 157mila le famiglie che ogni giorno mettono un piatto a tavola grazie al reddito o alla pensione di cittadinanza, per un...

Sospese attività di radiodiagnostica in Campania, interrogazione di Zinzi (Lega): «Non esiste solo il covid»

Il capogruppo regionale Lega Gianpiero Zinzi ha protocollato un'interrogazione indirizzata al Presidente della Giunta Vincenzo De Luca avente ad oggetto «Chiarimenti sulla sospensione delle...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook