Federproprietà Napoli

Coronavirus, aumentano i casi: +1.127. Decedute 578 persone. Guariti altri 962 pazienti

Pubblicità

Salgono a 21.645 i morti in Italia dall’inizio dell’emergenza Coronavirus. Secondo i dati forniti dalla Protezione Civile nelle ultime 24 ore hanno perso la vita altre 578 persone. Tornano a salire i malati, i casi attualmente positivi sono 105.418, con un aumento di 1.127 unità rispetto a ieri, quando l’aumento era stato di 675.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Calano però le persone ricoverate con sintomi (368 in meno rispetto a ieri per un totale di 27.643) e quelle in terapia intensiva (-107 per un totale di 3.079). Quest’ultimo dato è in calo da circa 12 giorni. In isolamento domiciliare si trovano 74.696 persone. I guariti sono in tutto 38.092, di cui 962 nelle ultime 24 ore. I casi totali dall’inizio dell’emergenza sono 165.155. In tutto, sono stati eseguiti 1.117.404 tamponi.

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 32.921 in Lombardia, 13.577 in Emilia-Romagna, 13.195 in Piemonte, 10.789 in Veneto, 6.417 in Toscana, 3.464 in Liguria, 3.097 nelle Marche, 4.047 nel Lazio, 3.087 in Campania, 2.104 nella Provincia autonoma di Trento, 2.573 in Puglia, 1.394 in Friuli Venezia Giulia, 2.081 in Sicilia, 1.810 in Abruzzo, 1.576 nella Provincia autonoma di Bolzano, 582 in Umbria, 870 in Sardegna, 819 in Calabria, 548 in Valle d’Aosta, 261 in Basilicata e 206 in Molise.

Pubblicità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Venezuela. Urso (FdI): «Di Maio sospenda riconoscimento diplomatico a console di Milano»

«È gravissimo che il console di Milano del Venezuela chieda una 'taglia' sui parlamentari del suo Paese perché 'oppositori politici'». È quanto rileva il...

Ddl Zan, Renzi: «Bisogna modificarla o al Senato non passa»

Il ddl Zan «siamo gli unici a volerlo salvare. L’ipocrisia di chi urla sui social, ma sa che al Senato non ci sono i...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter