Federproprietà Napoli

A 158 anni dalla nascita il ‘Roma’ in campo contro il Coronavirus: mascherine in omaggio ai lettori

Pubblicità

Era il 22 agosto del 1862, quando in una piccola tipografia al vico Luperano a Napoli nasceva il ‘ROMA‘. Fondato da Pietro Sterbini, ex carbonaro esule e già ministro della Repubblica Romana nel 1849, che ne assunse la direzione; Diodato Lioy, giurista ed economista partenopeo; i patrioti Giuseppe Lazzaro e Giovanni Brombeis. Chissà se, quando hanno dato ‘si stampi’, immaginavano che 158 anni dopo, la loro creatura sarebbe stata ancora sul campo di battaglia e per tanti napoletani, avrebbe continuato ad essere un appuntamento da non perdere.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Ma la storia non si ferma e domani, il giornale più antico del Mezzogiorno, regalerà ai propri lettori, in accordo con la ditta Irge, al costo del solo quotidiano, 5 mascherine (domani solo a Napoli per motivi organizzativi. Nei prossimi giorni, in provincia e nel resto della regione) per difendersi dal coronavirus. E tutto questo, mentre lo Stato, prima obbliga a portarle e poi decide di sottoporle all’Iva del 22%. Passano gli anni, ma il ROMA è sempre vicino alla propria gente, con la forza e la vigoria degli anni giovanili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Leggi anche:  Scuole in Campania, solo il 5,6% ha certificato di agibilità. Legambiente: «Edifici a rischio sismico»
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Voli sospesi per la variante Covid: migliaia di italiani bloccati in Gran Bretagna. Attese assurde in aeroporto

Da domenica sono sospesi i collegamenti aerei tra Italia e Gran Bretagna a causa della scoperta della cosiddetta 'variante brittannica' al Covid-19. Una situazione...

Cimmino fa lo sceriffo e ‘chiude’ Castellammare di Stabia: coprifuoco alle 20 e dad fino al 28

Nuova ordinanza anti Covid-19 del sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino che ordina il lockdown alle 20. I numeri del virus continuano a...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter