Portale Inps fa ‘boom’, monta la polemica dell’opposizione: «Tridico si dimetta»

Piovono critiche su Tridico & C. dopo la pessima figura fatta dall’Inps questa mattina con il portale internet andato in tilt. Crash dovuto all’enorme mole di utenti ‘piovuti dal cielo’ per richiedere il bonus di 600 euro previsti dal decreto Cura Italia. Piovuti dal cielo per modo di dire, visto che da giorni si sapeva che sarebbe accaduto. E l’Inps si è fatta trovare impreparata. Il suo presidente, Pasquale Tridico, ha addirittura addossato la colpa agli hacker.

Pubblicità

Meloni: «Siamo al primo aprile, ma non è un pesce d’aprile»

«Preoccupante la situazione in termini di sicurezza dei dati e di privacy degli utenti» dice Giorgia Meloni. «Oltre al danno di ricevere poco più di un’elemosina, ora migliaia di lavoratori rimasti senza reddito sono costretti a subire un vero e proprio calvario digitale per avere dallo Stato i pochi euro che il Governo ha stanziato. Purtroppo non è un pesce d’aprile, ma una drammatica verità» afferma la presidente di Fratelli d’Italia.

«Era prevedibile che migliaia di italiani oggi andassero sul portale perché molti non hanno un euro di stipendio» ha commentato Matteo Salvini, leader della Lega. «Immaginavamo che la seconda potenza economica d’Europa dovesse essere pronta per fronteggiare questa emergenza, evidentemente così non è stato» ha concluso.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Questo governo ha deciso di distribuire un’elemosina di 600 euro ai titolari di Partita Iva. Adesso i lavoratori autonomi non paghi di tutti ciò, devono digerire il presidente dell’Inps Tridico che vende l’inadeguatezza del sito dell’Inps, letteralmente esploso, come un attacco hacker. E questo dopo che per un’ora è stato esposto a scambi di persona e di dati. Ecco, Tridico dovrebbe almeno dimettersi» ha dichiarato la senatrice di Fratelli d’Italia, Daniela Santanchè.

Calandrini: «E’ il governo della superficialità e dell’impreparazione»

«E’ l’ennesima dimostrazione dell’impreparazione – dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Bilancio al Senato, Nicola Calandrini – e dell’approssimazione del governo, ma anche di alcune Amministrazioni pubbliche, nell’affrontare la tragedia del Covid-19. Cosa ha fatto Tridico per impedire quello che sta accadendo? Era immaginabile che il flusso di domande sarebbe stato enorme». «Piuttosto – continua -che esaltare il reddito di cittadinanza Tridico avrebbe fatto meglio ad occuparsi di implementare e migliorare le strutture dell’Inps. E chissà che quelle risorse, indebitamente sottratte agli italiani per foraggiare nullafacenti e delinquenti, non avrebbero fatto comodo proprio all’Inps per migliorare i propri sistemi informatici».

 

Setaro

Altri servizi

Camorra, per Emanuele Libero Schiavone custodia cautelare in carcere

Il gip del tribunale di Napoli ha disposto la stessa misura anche per Francesco Reccia Armi dopo la sparatoria in strada a Casal di Principe,...

Scacco al clan Contini, «Genny Maradona» controllava le case popolari

Il pentito De Rosa: è vicino agli agenti del commissariato e può indirizzare i controlli di chi occupa le abitazioni Agli uomini del clan venivano...