Fratelli d’Italia ha fatto da apripista e ora tutta l’Europa si sposta a destra

Macron crolla e scioglie il Parlamento transalpino, Scholz traballa, tiene la von der Leyen e cresce la Schlein, ma per riuscirci si mangia Conte

«Le bugie hanno le gambe corte» sostiene l’antica saggezza. E il risultato del voto per il rinnovo del Parlamento europeo, ne è la conferma. Perché, in perfetta continuità con quello delle politiche del settembre 2022 e di quelli delle regionali che si sono svolte da quel momento in poi.

Pubblicità

Dimostrando, così, che – a dispetto di bugie e fake che l’opposizione ha raccontata dal 22 ottobre 2022 – la luna di miele fra gli italiani e Giorgia Meloni continua ancora felicemente e Fdi con il 28,9% – e senza aver dovuto rubare voti agli alleati: Fi 9,4% e Lega 8,5 % che hanno confermato i consensi delle politiche – è sempre il primo partito d’Italia.

E i due anni di governo di centrodestra (arrivato al 46,8%) e i risultati ottenuti – e non solo nel Belpaese, ma anche in Europa, uno per tutti: la ritrovata centralità nelle scelte politiche europee di questi ultimi due anni – hanno dimostrato che la destra non è «così sporca e cattiva» come lorsinistri vorrebbero farla apparire, accusandola di autoritarismo, solo perché non hanno altri argomenti da controbattere.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Sicché, l’impetuosa ondata di vento di destra che ieri e l’altroieri ha scosso l’Europa, è l’ennesima conferma che – anche sul fronte della politica – Italia e italiani sono stati un passo avanti ed hanno fatto da esempio per i 450milioni di cittadini dei 27 stati membri dell’Ue.

Non è un caso che l’unico dei 27 governi europei a uscire vincente da questo appuntamento elettorale è stato quello italiano, mentre Francia, Belgio e Germania ne sono usciti con le ossa rotte. Macron, umiliato dalla Le Pen, ha sciolto il Parlamento e il trono del tedesco Scholz sta traballando. Tengono, però, i popolari della von der Leyen.

Il centrosinistra italiano

Certo, il Pd (24,5%) si è salvato dallo sfascio della sinistra totale ed è cresciuto cosicché è giusto riconoscere che l’altra vincente di questo appuntamento insieme alla Meloni è stata la Schlein.

Per riuscirci, però, ha dovuto cannibalizzare Conte e i 5Stelle crollati al 10,4% ed è stata vincente anche la scelta di candidare la Salis fatta da Fratoianni e Bonelli, che gli ha permesso con il 6,7% di consensi di superare la quota di sbarramento, per essere ammessi nell’Europarlamento. Niente da fare, invece per Renzi e Stati Uniti d’Europa che con il 3,9 % dei voti e Calenda 3,3% ne restano sotto e non conquistano poltrone a Bruxelles.

Senza dire che questo risultato rappresenta anche la conferma che gli italiani sono stanchi di aspettare e vogliono le riforme (Giustizia, Premierato e riforma fiscale), le aspettano da decenni ed è con tale convinzione e la sua promessa di concedergliele che, con il loro voto, cara Giorgia, ti hanno assicurato la continuità per restare a palazzo Chigi fino alla fine della legislatura. Ed è su queste e sulla loro realizzazione, che valuteranno «la tua nobilitade» di premier. Ora, quindi, tocca a te.

Setaro

Altri servizi

Bracciante abbandonato e morto, parole choc del titolare: «Ha fatto una leggerezza»

L'uomo: «Avevo avvisato il lavoratore di non avvicinarsi al mezzo» «È stata una leggerezza, purtroppo». Scoppia la polemica dopo le parole del titolare dell’azienda agricola...

Ischia, dal 20 giugno al via la stagione concertistica

Ai Giardini la Mortella di Ischia da giovedì 20 giugno parte la 17esima stagione concertistica estiva, con sei appuntamenti serali dedicati alle orchestre giovanili. Giovedì...