Lo controllano e scoprono che è ricercato: in carcere

Il 49enne era destinatario di un ordine di cattura, arrestato dagli agenti dell’Upg

Arrestato in base a un ordine di cattura emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino del pm Luciano D’Emmanuele. In manette è finito Brahim Boukalkha, nato in Marocco 49 anni fa, in Italia senza fissa dimora. L’arresto è stato effettuato dagli agenti dell’Ufficio prevenzione generale attorno alle 2:30 che hanno dato esecuzione alla misura che revoca il decreto di sospensione dell’ordine di esecuzione per la carcerazione.

Pubblicità

L’uomo è stato sottoposto ad un normale controllo di polizia nella notte tra il 6 e il 7 giugno, in Corso Novara a Napoli, nei pressi della stazione centrale. Gli agenti hanno fatto un accertamento attraverso le banche dati ed hanno scoperto che sul capo di Boukalkha pendeva un provvedimento di cattura. Il responso della banca dati è stato perentorio: «Da eseguire». Per accertare l’identità del 49enne, che non aveva documenti, è stato necessario sottoporlo a rilievi foto-dattiloscopici. Dopo l’arresto è stato condotto presso la casa circondariale di Poggioreale.

Setaro

Altri servizi

Per Joe Biden la strada si fa sempre più dura, anche Obama pronto a scaricarlo

Il presidente Usa continua a incassare un colpo dietro l’altro Assedio a Joe Biden. Nel giorno della cruciale conferenza stampa di chiusura del vertice Nato,...

Quanto peserà sull’Europa l’ammucchiata francese? Non poco, purtroppo

Il risultato transalpino rischia di allungare i tempi per l’elezione dei «top Jobs» e della Commissione europea Dovevano far festa per essere riusciti a ribaltare...