Secondigliano, fidanzati morti in auto: il padre di Vincenzo suicida nello stesso box

L’uomo si sarebbe tolto la vita con le stesse modalità

Si è tolto la vita nello stesso modo, con le stesse modalità con le quali il 15 marzo, il figlio Vincenzo, 24 anni, e la fidanzata Vida, iraniana di 20 anni, persero la vita. Asfissiati nel box auto a Secondigliano, quartiere di Napoli, mentre erano appartati.

Pubblicità

Leggi anche: «Pensava solo al figlio scomparso». Il quartiere piange Alfredo Nocerino

Lasciarono il motore acceso per scaldarsi e il monossido li ha prima storditi e poi uccisi. È stato trovato così, soffocato dai fumi del gas di scarico della sua auto, Alfredo Nocerino, 60 anni, noto pizzaiolo del quartiere di Fuorigrotta. A trovare il cadavere la polizia e non ci sarebbero dubbi sulla volontarietà del gesto.

Setaro

Altri servizi

Ercolano, Sangiuliano alla riapertura dell’antica spiaggia cittadina

Di nuovo fruibile in seguito a un progetto di recupero attuato dal Parco archeologico Domani, mercoledì 19 giugno 2024 (ore 11), il Ministro della Cultura,...

Scacco al clan Contini, «Genny Maradona» controllava le case popolari

Il pentito De Rosa: è vicino agli agenti del commissariato e può indirizzare i controlli di chi occupa le abitazioni Agli uomini del clan venivano...