Amianto e materiali edili in un fondo agricolo: indagato imprenditore

Sequestrati un terreno e 4 mezzi pesanti

Amianto e materiali edili sversati in un fondo agricolo: divieto di esercizio dell’attività per un imprenditore, sequestrati un terreno e quattro mezzi pesanti. I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Giugliano in Campania (Napoli) hanno eseguito un’ordinanza che ha disposto il divieto temporaneo di esercizio dell’attività imprenditoriale e un decreto di sequestro preventivo di un terreno di 13mila metri quadrati, nonché di quattro mezzi pesanti.

Pubblicità

In particolare, dalle investigazioni – dirette dalla Procura di Napoli Nord e condotte dai finanzieri del Gruppo di Giugliano in Campania – è emersa la responsabilità di un imprenditore agricolo che opera tra i comuni di Parete (Caserta) e di Giugliano in Campania (Napoli), che è indagato poiché, usufruendo di un contratto di comodato d’uso, avrebbe permesso lo scarico incontrollato di materiali di risulta su un fondo agricolo, provenienti da cantieri edili del circondario.

Il successivo intervento dei funzionari dell’ARPAC e dell’Ufficio Tecnico del Comune di Parete – si legge in una nota a firma del procuratore Maria Antonietta Troncone – ha consentito di verificare lo stato dell’inquinamento del terreno, sul quale è stata riscontrata anche la presenza, a varie profondità, i parti di amianto e di altri materiali plastici, bituminosi ed edilizi.

Setaro

Altri servizi

Litigano con un conoscente, padre e figlio feriti a Napoli

Un 46enne è stato denunciato per tentato omicidio Lite tra conoscenti finisce nel sangue: due feriti a colpi di forbici, denunciato 46enne a Napoli. I...

Cristina travolta e uccisa in mare: indagato il soccorritore

L'uomo è stato sottoposto a interrogatorio C’è un indagato per omicidio colposo e omissione di soccorso nell’inchiesta sulla donna travolta e uccisa nel mare di...