Circhi e carnevali storici al Mic per il Codice dello spettacolo

Quarta, e ultima, giornata di incontri

Una scuola di formazione per l’arte circense, l’allargamento della platea dell’Art Bonus, la definizione di natura giudica d’impresa, un tavolo permanente per lo spettacolo dal vivo e nuovi criteri di assegnazione dei finanziamenti, che tengano in considerazione anche la storicità di un’attività. Sono alcune delle richieste emerse oggi durante la quarta, e ultima, giornata di incontri al ministero della Cultura in vista del primo Codice dello Spettacolo.

Pubblicità

Dopo la danza, la musica e il teatro, al tavolo del sottosegretario Gianmarco Mazzi oggi erano di scena artisti e operatori di circhi e spettacolo viaggiante, carnevali storici e rievocazioni storiche.

Un confronto lungo e disteso al termine del quale il sottosegretario si è detto disponibile a coordinare eventuali azioni con altri ministeri sul tema previdenza e nella ricerca della copertura finanziaria delle richieste ma anche a mediare un prossimo incontro tra gli operatori dei circhi con animali e la Lav, oggi presente anche al Mic, per trovare una soluzione condivisa tra le parti.

Setaro

Altri servizi

Avellino, foto immortalano l’ex sindaco Festa mentre porta via il pc

Festa ripone l’ingombrante apparecchio all’interno di una scatola Voleva far sparire le prove della corruzione, sostengono gli inquirenti che hanno mandato in carcere il sindaco...

Premio San Gennaro Vesuviano, mister Nunziata e il sindaco Russo insieme per i giovani

La promessa: presto un impianto sportivo multidisciplinare in città Lo sport per la crescita. Fulgido esempio di concreto impegno che merita il riconoscimento di tutti....