Reddito di cittadinanza: decine di acquisti-truffa col Pos, tutti nello stesso negozio

Numerosi stranieri utilizzavano le carte per acquistare la carne sempre nello stesso centro commerciale

Sono alcune decine le truffe – aggravate – commesse attraverso l’uso fittizio delle carte per il reddito di cittadinanza acquistando carne da «monetizzare» nella macelleria gestita dai fratelli Domenico, Lorenzo e Gaetano Iavarone, tra i destinatari degli arresti notificati dal nucleo Pef della Guardia di Finanza di Napoli, al termine di indagini coordinate dalla procura di Napoli (pm Luigi Landolfi).

Pubblicità

Nell’inchiesta sono coinvolti esercizi commerciali già finiti al centro di analoghe indagini; le misure cautelari più afflittive emesse dal gip di Napoli Isabella Iaselli, e cioè il carcere, riguardano la famiglia Iavarone e anche Vincenzo Longobardi. Arresti domiciliari invece per Angel Maria Brito Gonzalez e Salvatore Maisto. Le indagini sono scattate dopo la rivelazione da parte dei finanzieri di un’anomalia: numerosi stranieri utilizzavano le carte PostePay per il reddito di cittadinanza per acquistare la carne sempre nello stesso centro commerciale.

Inoltre il codice fiscale degli extracomunitari risultava essere stato richiesto poco prima della presentazione della domanda per il reddito di cittadinanza. Infine, non c’era traccia di precedenti rapporti lavorativi o assistenziali con l’Inps e la residenza non corrispondeva al domicilio fiscale. Dalle verifiche effettuate dalle fiamme gialle è emerso che nell’arco di un anno, tra l’11 marzo 2020 al 9 marzo 2021, l’esercizio commerciale in questione, aveva incassato con il Pos somme dalle carte per il «reddito» intestate a numerose persone di nazionalità romena, per oltre 290mila euro.

Setaro

Altri servizi

Omicidio di Rosa Gigante, l’imputata chiederà giustizia riparativa

La scelta fortemente osteggiata dai familiari della vittima «Ho fatto un guaio, ho ammazzato la signora Rosa»: ha ripercorso la mattina del 23 marzo 2023...

Premio San Gennaro Vesuviano, mister Nunziata e il sindaco Russo insieme per i giovani

La promessa: presto un impianto sportivo multidisciplinare in città Lo sport per la crescita. Fulgido esempio di concreto impegno che merita il riconoscimento di tutti....