Muore travolto da un treno mentre attraversa i binari: è un 17enne scomparso nel Casertano

I genitori lo hanno riconosciuto dalle scarpe che indossava

Sarebbe stato travolto da un treno mentre attraversava i binari nella stazione di Frattamaggiore (Napoli). È morto così il 17enne Aniello Marino, studente di Orta di Atella (Caserta) scomparso da mercoledì sera. I genitori del ragazzo avevano presentato denuncia ai carabinieri, e sui social era partito il tam tam. A quel punto le indagini della Polizia Ferroviaria di Aversa, che indaga sull’investimento con il coordinamento della Procura di Napoli Nord, hanno subito un’accelerazione.

Pubblicità

I genitori lo hanno riconosciuto dalle scarpe che indossava. Del ragazzo non si avevano notizie da 24 ore. A dare l’annuncio della morte è il sindaco di Orta di Atella, Antonio Santillo, attraverso la sua pagina Facebook: «È con profondo dolore che condivido la triste notizia della scomparsa di Aniello Marino, nostro giovane concittadino di appena 17 anni. Abbiamo sperato fino all’ultimo che non si trattasse di lui. In segno di condivisione del dolore e solidarietà nei confronti della famiglia, sarà proclamato il lutto cittadino nel giorno dei suoi funerali».

Il corpo è stato portato all’istituto di medicina legale dell’ospedale di Giugliano in Campania. Dai primi accertamenti della Polfer sembra che la persona investita abbia provato ad attraversare i binari. Non è esclusa la pista del suicidio; gli investigatori hanno iniziato ad analizzare le immagini delle telecamere interne della stazione ma sembra che gli occhi elettronici non abbiano ripreso il momento dell’attraversamento.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Napoli-Genoa, ancora una delusione: è solo 1-1

Ngonge salva la squadra dalla figuraccia Il Napoli gioca con la convinzione e la rabbia che il momento richiederebbero soltanto nei minuti finali quando, trovandosi...

Uccide il fratello a coltellate: il 19enne accusato di omicidio premeditato

Per la Procura il delitto non è frutto di un raptus È accusato di omicidio premeditato il 19enne Danilo Melillo, che mercoledì pomeriggio, 14 febbraio,...