Teatro San Carlo, Schifone: «Con Fuortes inizia il rilancio del Massimo napoletano»

Il consigliere del Ministro: «Potrà contare sull’appoggio di tutte le istituzioni»

Il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha chiuso definitivamente le polemiche sul Teatro di San Carlo di Napoli, nominando l’ex ad della Rai, Carlo Fuortes, soprintendente del Massimo partenopeo su indicazione della Fondazione che lo presiede. Una nomina che ha suscitato soddisfazione in città. Fuortes tra il 2003 e il 2015, è stato Ad della Fondazione Musica per Roma, con la gestione dell’Auditorium Parco della Musica, dal 2012 al 2013 Commissario straordinario della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari e sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma dal 2013 al 2021.

Pubblicità

«Oggi si può dire che inizia il rilancio del San Carlo con un Soprintendente che potrà contare sull’appoggio di tutte le istituzioni componenti della Fondazione a cominciare dal Ministero della Cultura che con il Ministro Sangiuliano ha già dimostrato l’intenzione di valorizzare al massimo tutte le eccellenze culturali di Napoli e della Campania. E certamente il San Carlo è fra quelle di maggior rilievo che non ha ancora espresso tutte le sue eccezionali potenzialità» ha affermato il consigliere del Ministro della Cultura e dirigente nazionale di Fratelli d’Italia, Luciano Schifone.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Ex vigilessa uccisa nel comando, il Riesame: «Gualandi voleva eliminare il problema»

Smontata la versione difensiva di un incidente Per il tribunale del Riesame di Bologna è «tutt’altro che remota» l’ipotesi che Giampiero Gualandi possa aver finito...

Giustizia: un commissario per nuove carceri nelle caserme dismesse

L'iniziativa del governo per fronteggiare il sovraffollamento Il governo corre ai ripari per far fronte al sovraffollamento delle carceri italiane giocando la carta della lotta...