Napoli, la ‘Venere degli stracci’ di Pistoletto distrutta dalle fiamme | VIDEO

Vigili del fuoco e polizia municipale indagano sulle cause

Un incendio ha completamente distrutto all’alba la ‘Venere degli stracci’, l’installazione di arte contemporanea realizzata dall’artista Michelangelo Pistoletto. Le fiamme hanno sciolto la statua e ridotto in cenere gli indumenti vecchi che la ‘adornavano’. In piazza Municipio a Napoli, per domare le fiamme, sulla cui origine si indaga, vigili del fuoco e polizia municipale.

Pubblicità

L’installazione, inaugurata appena il 28 giugno scorso, faceva parte del programma ‘Napoli contemporanea’ voluto dal Comune di Napoli e a cura di Vincenzo Trione, consigliere del sindaco per l’arte contemporanea e i musei.

La Venere degli stracci era la prima installazione che l’amministrazione Manfredi in una piazza Municipio completamente aperta e fruibile. Un rapporto quello fra Napoli e il maestro Pistoletto che ha origini lontane.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Gli stracci sono dei rifiuti – spiegò Pistoletto – e la Venere, che viene dalla storia e dalla bellezza, li rigenera e di colpo gli stracci diventano opera d’arte e ritornano a vivere. Ora questa Venere, già esposta in città diverse volte, è diventata così grane perché è stata considerata un’icona del nostro tempo ed è presentata in una dimensione iconica per il luogo in cui si trova». Il sindaco Manfredi consegnò a Pistoletto una targa e la medaglia della città. Dal momento della sua installazione, l’opera ha suscitato diverse critiche, soprattutto da parte di chi l’ha letta come una rappresentazione di degrado urbano e di abbandono della città.

Setaro

Altri servizi

Abbandona la madre invalida e non autosufficiente per andare in ferie: 84enne morta

Deceduta di stenti dopo alcuni giorni passati da sola in casa Ha abbandonato l’anziana madre, invalida e non autosufficiente, per andare in vacanza in Abruzzo...

«Caserta gate», dalle intercettazioni il sostegno elettorale del clan Belforte

La genesi dell’inchiesta che ha portato ai domiciliari l’assessore comunale Massimiliano Marzo L’inchiesta che ha portato ai domiciliari l’assessore ai Lavori Pubblici, Protezione Civile e...