«Donna, Europa, Stereotipi»: a Napoli evento AMMPE e Consulta regionale per la condizione femminile

L’evento presso la sede del Consiglio Regionale in sala Nassiriya

«Donna, Europa, Stereotipi» è il meeting organizzato dall’AMMPE, il capitolo italiano dell’Associazione Mondiale delle Giornaliste e Scrittrici, insieme con la Consulta Regionale per la condizione della donna, che si è tenuto a Napoli, il 23 e 24 maggio, al Centro Direzionale, presso la sede del Consiglio Regionale in sala Nassiriya.

Pubblicità

«Nelle 4 sessioni di lavoro – spiega – Patricia Mayorga, Presidente AMMPE Italia – insieme con le studentesse e gli studenti delle scuole, rifletteremo sul contrasto agli stereotipi, affronteremo le tematiche delle pari opportunità e dei diritti delle donne in Italia, con uno sguardo particolare alla legislazione europea, agli obiettivi indicati dal PNRR, e al ruolo che ha svolto e sta svolgendo l’Europa per invertire la rotta e affermare l’uguaglianza di genere in tutti campi. Ma il nostro sguardo è rivolto alle lotte delle donne nel mondo, inoltre vorrei ringraziare Rosa Praticò, Segretaria Organizzativa di AMMPE e componente della Consulta Regionale sulla condizione della donna, per aver creato un ponte fra l’associazione e la Consulta – conclude Patricia Mayorga – Per questo abbiamo aperto l’evento il 23 maggio, alle 10, con la testimonianza di un’attivista iraniana, Shervin Haravi Funzionaria del Tribunale di Torre Annunziata, e con i racconti delle nostre colleghe inviate di guerra».

«Abbiamo con piacere accolto la proposta dell’AMMPE di svolgere a Napoli il loro appuntamento annuale. È una iniziativa di grande attualità – sottolinea Ilaria Perrelli, Presidente della Consulta regionale per la condizione della donna – perché affronta il tema dei diritti e libertà delle donne a partire dall’Europa. La disuguaglianza di genere è uno degli obiettivi del PNRR. Ma proprio in questi giorni i dati Istat ci consegnano purtroppo una fotografia della Campania impietosa, per la carenza degli asili nido e per un tasso di occupazione femminile, fermo al 30,4 per cento, la metà di quello dell’Emilia Romagna, della Toscana, del Friuli Venezia e Giulia che superano la media nazionale del 50,8%, a conferma dei forti divari territoriali tra Nord e Sud. Con il PNRR abbiamo una occasione unica. La Campania è stata tra le prime regioni a dotarsi di una legge per la parità salariale e l’occupazione femminile. Ora – conclude Perrelli – è il momento di impegnarsi ancora di più e rafforzare quella rete di donne, associazioni, parti sociali e datoriali, che sta lavorando per colmare un divario storico e dare vita ad un nuovo welfare che finalmente renda le donne protagoniste del proprio futuro».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Ringraziamo gli istituti scolastici presenti: l’istituto Iervolino; l’istituto Picasso; l’istituto Battistini; l’istituto Archimede; l’istituto Enrico Caruso; l’istituto Medi. Ringrazio Mimmo Kontessa di villa domi per l’ospitalità. Stefano Luciano della cooperativa terre italiane e CNL Eurocarrelli di Giuseppe Iannotta. La bottega di Michele buonincontro per i doni alle relatrici. Finconsultig di Ferdinando Caputo. Cuori di sfogliatella di Antonio Ferrieri. La squadra di palla a volo femminile Molinari Mister Om per la grafica. Franco Capasso per il supporto video e per la preziosa collaborazione il Portavoce della Consulta Nazionale per l’Agricoltura e Turismo, Rosario Lopa»

Setaro

Altri servizi

Ragazzo accoltellato al torace nel Napoletano: in pericolo di vita

È accaduto questa notte, poco prima dell'una È in pericolo di vita il ventenne che poco prima dell’una di oggi è stato colpito al torace...

Contini al San Giovanni Bosco, l’indagato: «Dall’antiracket ci hanno mandato…»

Il clan intimorito decide di rinunciare all'estorsione «Dall'antiracket ci hanno mandato... a fare un servizio (una estorsione) ... e che ci porti dentro la Questura?»....