Federproprietà Napoli

Napoli, proroga di indagini sulla compravendita di Osimhen

Pubblicità

La società ha ribadito di poter dimostrare la regolarità dell’operazione

Proroga di indagini sull’acquisto dell’attaccante del Napoli Victor Osimhen da parte della Procura partenopea che ipotizza nei confronti dei vertici della società azzurra il reato di false comunicazioni in bilancio.

Pubblicità Federproprietà Napoli

La lente di ingrandimento degli inquirenti napoletani, che hanno avviato gli accertamenti sulla compravendita del giocatore dal Lille (per 71 milioni e 250mila euro) su impulso della magistratura transalpina, si concentrerà sulla cessione (che ha coinvolto altri quattro calciatori) per altri sei mesi: la chiusura delle indagini è quindi prevista in primavera.

Al lavoro, da mesi, ci sono i finanzieri che stanno passando al setaccio tutta la documentazione. Accanto al reato di false comunicazioni in bilancio si ipotizza anche la dichiarazione fraudolenta, reato che riguarda il presidente della SSC Napoli Aurelio de Laurentiis, relativo a una parte della somma versata alla società francese, poco più di 21 milioni di euro, sulla quale non sarebbero stati versati 4,6 milioni di imposta sul valore aggiunto.

La giustizia sportiva si era già occupata, senza rilevare illeciti, della compravendita dell’attaccante, e la società, attraverso i suoi legali ha ribadito di poter dimostrare la regolarità dell’operazione.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Portici, colpo d’arma da fuoco tra la folla: ferita a una gamba una 43enne

Era seduta davanti a una boutique Era seduta su una sedia, davanti a una boutique a Portici, comune della provicina di Napoli. Da una moto...

Professioni, de Bertoldi (FdI): «Più tutele a lavoratrici autonome»

Il deputato di FdI: «Necessario il differimento delle scadenze fiscali in capo alle professioniste» «Ringrazio il viceministro della Giustizia Francesco Paolo Sisto per aver oggi...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook