Federproprietà Napoli

Nappi (Lega): «Dramma abbattimenti in Campania non si ferma nemmeno davanti alla morte»

Pubblicità

Il capogruppo della Lega in Consiglio regionale: «Quattro famiglie con 5 minori sono state gettate in strada»

«La roulette degli abbattimenti in Campania non si ferma nemmeno davanti alla tragedia di una 96enne, le cui condizioni di salute sono talmente peggiorate a causa dell’apprensione di dover abbandonare la casa in cui viveva da oltre trent’anni, da portarla alla morte in pochi giorni». È quanto afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Le ruspe oggi sono entrate di nuovo in azione a Pianura – continua – dove quattro famiglie con 5 minori sono state gettate in strada, aggiornando il bollettino di una bomba sociale che riguarda circa 500mila cittadini campani. Un dramma che continua nell’indifferenza complice di De Luca e dei suoi, capaci persino di sottrarsi all’approvazione di una legge regionale che avrebbe dimostrato innanzitutto la volontà bipartisan di provvedere subito a fermare le ruspe».

«All’irresponsabilità e all’immobilismo di questa Regione – da me costantemente denunciato nel corso di questa battaglia di dignità sociale – saprà rispondere il nuovo Governo di centrodestra che conosce la drammatica questione degli abbattimenti in Campania, e sono sicuro che si attiverà per attuare il condono per gli abusi di necessità nella nostra regione», conclude.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Napoli, anche in appello ‘stangata’ per il clan di Miano: inflitti 263 anni

Il gruppo camorristico detto «Abbasc Miano» Dure condanne anche al termine del processo di in appello per il gruppo camorristico detto «Abbasc Miano» che si...

Bimbo morto in spiaggia a Torre del Greco: perizia psichiatrica sulla madre

La 41enne accusata di avere ucciso il figlio di due anni e mezzo La Corte di Assise di Napoli ha disposto una perizia psichiatrica per...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook