Federproprietà Napoli

Camion si ribalta sulla autostrada A16: traffico paralizzato

Pubblicità

Quattro chilometri di coda: morto l’autista del mezzo

Sulla A16 Napoli-Canosa, tra Baiano e il bivio con la A30 Caserta-Salerno, in direzione di Napoli, si è resa necessaria la chiusura del tratto per un incidente avvenuto all’altezza del chilometro 17, per il ribaltamento di un camion che ha sversato parte del carico, consistente in pomodori, anche in direzione di Canosa. All’interno del tratto chiuso, il traffico è bloccato con 4 chilometri di coda, mente in direzione opposta, verso Canosa, si registra un chilometro di coda ed il traffico defluisce solo in corsia di emergenza.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Per chi è diretto verso Napoli, dopo l’uscita obbligatoria a Baiano, dove si è formata una coda di 3 chilometri, ma, Autostrade consiglia di anticipare l’uscita ad Avellino Ovest, percorrere la via Nazionale delle Puglie con rientro sulla A30 a Nola e successivamente riprendere la A16 verso Napoli. Per le lunghe percorrenze, per coloro che procedono in direzione di Roma, è consigliato, di uscire a Benevento, seguire le indicazione per la statale 372 Telesina con rientro in A1 a Caianello.  Sul posto sono presenti il personale di Autostrade per l’Italia, ambulanza, 2 gru e i vigili del fuoco di Avellino. Il conducente del mezzo, un uomo di 59 anni di San Giuseppe Vesuviano, è deceduto.

 

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Trovata morta la bimba scomparsa nel Catanese, il corpo fatto ritrovare dalla madre

Per gli investigatori la denuncia della madre è «poco credibile» E’ stato trovato il cadavere di Elena, la bambina di cinque anni rapita ieri a...

Truffa alle assicurazioni, 8 arresti e 267 persone indagate nell’Avellinese

Scoperta l'esistenza di tre distinti gruppi criminali Nella mattinata odierna, i carabinieri del comando provinciale di Avellino hanno dato esecuzione a un'ordinanza applicativa di misure...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook