Federproprietà Napoli

L’ammucchiata di Centrosinistra prende forma: accordo Letta-Calenda

Pubblicità

Al Pd il 70% dei collegi uninominali, ad Azione e +Europa il 30%

Raggiunto l’accordo tra Enrico Letta, Carlo Calenda e Benedetto Della Vedova in vista delle elezioni politiche del 25 settembre 2022. L’intesa prevede che il 70% collegi uninominali vada al Pd, il 30% ad Azione e +Europa. Nessun leader o segretario sarà candidato nei collegi uninominali.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Pd e Azione/+Europa – si legge nel patto sottoscritto dai leader – si impegnano a promuovere, nell’ambito della rispettiva autonomia programmatica, l’interesse nazionale nel quadro di un solido ancoraggio all’Europa e nel rispetto degli impegni internazionali dell’Italia e del sistema di alleanze così come venutosi a determinare a partire dal secondo dopoguerra- fanno sapere ancora – In questa cornice le parti riconoscono l’importanza di proseguire nelle linee guida di politica estera e di difesa del governo Draghi con riferimento in particolare alla crisi ucraina e al contrasto al regime di Putin».

I collegi uninominali

«La totalità dei candidati nei collegi uninominali della coalizione verrà suddivisa tra Democratici e Progressisti e Azione/+Europa nella misura del 70% (Partito Democratico) e 30% (+Europa/Azione), scomputando dal totale dei collegi quelli che verranno attribuiti alle altre liste dell’alleanza elettorale. Questo rapporto verrà applicato alle diverse fasce di collegi che verranno identificati di comune intesa», viene spiegato.

«Le parti condividono e si riconoscono nel metodo e nell’azione del governo guidato da Mario Draghi. I partiti che hanno causato la sua caduta si sono assunti una grave responsabilità dinanzi al Paese e all’Europa».

Il capitolo riforme

Pubblicità

«Per quanto riguarda le riforme da completare e/o emendare dopo l’interruzione traumatica del governo, PD e Azione/+Europa concordano sulla necessità di: a) realizzare integralmente il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza nel rispetto del cronoprogramma convenuto con l’Unione europea; b) improntare le politiche di bilancio alla responsabilità e le politiche fiscali alla progressività, promuovendo al contempo una riforma del Patto di Stabilità e Crescita dell’Unione Europea che non segni un ritorno alla stagione dell’austerità; c) non aumentare il carico fiscale complessivo; d) correggere lo strumento del Reddito di Cittadinanza e il “Bonus 110%” in linea con gli intendimenti tracciati dal governo Draghi; e) dare assoluta priorità all’approvazione delle leggi in materia di Diritti civili e Ius scholae».

Leggi anche:  Ponte sullo stretto, decreti sicurezza e flat tax: così il centrodestra vuol risollevare l'Italia

Le personalità divisive

«Le parti si impegnano a non candidare personalità che possano risultare divisive per i rispettivi elettorati nei collegi uninominali, per aumentare le possibilità di vittoria dell’alleanza. Conseguentemente, nei collegi uninominali non saranno candidati i leader delle forze politiche che costituiranno l’alleanza, gli ex parlamentari del M5S (usciti nell’ultima legislatura), gli ex parlamentari di Forza Italia (usciti nell’ultima legislatura)».

«In ambito economico e sociale, le parti s’impegnano a contrastare le disuguaglianze e i costi della crisi su salari e pensioni, convenendo di realizzare il salario minimo nel quadro della direttiva Ue e una riduzione consistente del “cuneo fiscale” a tutela in particolare dei lavoratori» scrivono Enrico Letta, Carlo Calenda e Benedetto Della Vedova.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Occupavano abusivamente case: 44 persone denunciate nel Napoletano

Sette sono stati denunciati anche per il reato di furto aggravato di energia elettrica Quarantaquattro persone sono state denunciate a Qualiano (Napoli) per aver occupato...

Covid-19, in Gran Bretagna inoculata la prima dose di vaccino a una 90enne

In Gran Bretagna è partita la campagna di vaccinanzione contro il Covid-19. La prima cittadina a ricevere il vaccino della Pfizer è stata una...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook