Fondazione Tatarella e Nazione Futura: dieci proposte di programma per il centrodestra

«Un contributo di idee in vista dell’imminente vertice dei leader»

In vista delle elezioni del 25 settembre, la Fondazione Tatarella e la rivista Nazione Futura presentano un documento programmatico con dieci proposte per il centrodestra.

Pubblicità

«La coalizione di centrodestra, secondo i principali sondaggi, arriva favorita all’appuntamento elettorale ma è necessario presentare agli italiani un programma serio e convincente.  In questi anni la Fondazione Tatarella e Nazione Futura si sono affermate come due delle realtà più attive nel mondo delle fondazioni e dei think tank svolgendo conferenze, eventi, pubblicazioni, promuovendo iniziative e progetti anche grazie all’attività dei rispettivi comitati scientifici» si legge in una nota.

In vista delle elezioni (e in vista di un possibile governo di centrodestra), le due realtà sono attive per dare il proprio contributo in termini di idee e proposte. Da qui la realizzazione delle proposte di programma in dieci settori: economia e tasse, sicurezza, giustizia e presidenzialismo, politica estera, ambiente ed energia, immigrazione, famiglia, Europa, libertà, scuola e cultura.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Si tratta di un’iniziativa – spiegano il presidente e il vicepresidente della Fondazione Tatarella Francesco Giubilei e Fabrizio Tatarella – nata per offrire un contributo di idee in vista dell’imminente vertice dei leader di centrodestra. È solo il primo passaggio di una serie di progetti che realizzeremo in occasione delle politiche e che culmineranno con l’organizzazione del convegno Italian conservatism a Roma a fine settembre realizzato in collaborazione con la rivista internazionale The European Conservative».

Le proposte integrali, già pubblicate sul sito di Nazione Futura (www.nazionefutura.it), verranno poi approfondite in un numero cartaceo speciale della rivista che uscirà a inizio settembre prima della tornata elettorale. Si va dalla necessità di una sovranità energetica con la realizzazione del gasdotto Eastmed a una riflessione sul Nucleare di IV generazione, passando per l’ambiente e la cultura, temi tradizionalmente lasciati alla sinistra su cui è necessario farsi trovare preparati. Nel documento si sottolinea la necessità del presidenzialismo unito a politiche per la famiglia e la natalità, occorre inoltre immaginare un’Europa delle nazioni basata sul principio di sussidiarietà e difendere il concetto di libertà.

Setaro

Altri servizi

Napoli, completato lo sbarco dalla Geo Barents: in città 48 migranti

Trasferiti al Residence dell’Ospedale del Mare Concluse le operazioni di sbarco dei migranti giunti al Porto di Napoli sulla nave Ong «Geo Barents». Nella mattinata...

Bracciante abbandonato e morto: Satnam si sarebbe potuto salvare

L'uomo è deceduto dopo aver perso molto sangue a causa del ritardo della chiamata effettuata ai soccorsi Satnam Singh si sarebbe potuto salvare. È morto...