Federproprietà Napoli

Il Napoli pagherà la clausola al Fenerbache: è fatta per Kim Min Jae

Pubblicità

«Lo stiamo seguendo, non mi posso dilungare, facciamo le nostre valutazioni». Con questi termini si era espresso il direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, nella conferenza stampa di fine ritiro a Dimaro, alla domanda sul difensore sud coreano Kim Min Jae. Non è ancora ufficiale ma sono stati limati gli ultimi dettagli contrattuali.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il Napoli pagherà la clausola al Fenerbache di 20 milioni ed il giocatore firmerà un contratto triennale con opzione per altri 2 anni. Nelle prossime ore è atteso a Castel di Sangro, sede della seconda parte del ritiro della squadra partenopea (da sabato 23 luglio a giovedi 4 agosto).

Ma chi è Kim Min Jae?

Nato il 25 novembre 1996 a Tongyeong (Corea del sud), prima di approdare in Europa (Fenerbache), milita presso 2 club asiatici: il Jeonbuk Hyundai, squadra coreana con cui colleziona 60 presenze, siglando 3 reti e i cinesi del Beijng Guoan con 45 presenze all’attivo. Presenze che stuzzicano l’appetito degli inglesi del Tottenham, ma senza successo.

Viene acquistato dai turchi del Fenerbache, il 13 agosto 2021, firmando un contratto quadriennale e alla fine della stagione viene nominato miglior difensore del campionato turco. Dal 2017 fa parte in pianta stabile della nazionale maggiore. E’ soprannominato «the monstre», il mostro, per via del suo corpo, alto 190 cm x 86 kg, è laureato in economia, ama la bici (il suo profilo instagram è pieno zeppo di foto a 2 ruote e conta 500.000 followers), proviene da una famiglia di sportivi, il padre ex judoka, lo zio ex allenatore e il fratello portiere. E’ padre di un bimbo di 3 anni ed è molto attivo nel sociale.

Leggi anche:  Mafia, i 'pizzini' di Matteo Messina Denaro a Bernardo Provenzano: «Io appartengo a lei»

La possibile cessione di Victor Osimhen

Pubblicità

Ma quella del sostituto di Koulibaly non è l’unica notizia che ha infiammato la piazza azzurra in questa settimana. Ce ne sono state altre 2, addirittura più risonanti. La prima riguarda una possibile cessione di Victor Osimhen che potrebbe essere venduto al Bayern Monaco, (alla ricerca di un sostituto di Robert Lewandowski) di fronte ad un’offerta mostre.

La notizia è stata controbilanciata da quella del nome del sostituto, nientepopodimeno che CR7, Cristiano Ronaldo, in rotta con lo United. La voce non è stata smentita dalle parti, ma è economicamente difficile, non per il costo del cartellino (13 milioni), ma per l’ingaggio (che si aggira intorno ai 30 milioni). Anche se in queste ore Jorge Mendes (storico procuratore del campione portoghese) ha comunicato che il suo assistito sarebbe disposto a decurtarsi del 15% l’ingaggio, i costi rimangono proibitivi.

L’altra «bomba» mediatica è stata quella inerente alla cessione del Napoli al fondo arabo Investcorp (in passato vicinissimo al Milan) per 650 milioni di euro. Il Napoli ha smentito questa diceria proveniente dagli ambienti Rai, affermando che in passato sono state rifiutate offerte vicino al miliardo di dollari. Nel frattempo il Napoli è pronto a cedere Petagna al Monza e ad acquisire Simeone del Verona per 20 milioni. Lunedi invece, inizierà la campagna abbonamenti. Tutte queste info avranno un impatto, volto a lenire le contestazioni?

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Ucraina, azienda italiana pronta a salvare gratis il patrimonio archivistico di Kiev

La volontà espressa in una lettera all’ambasciatore ucraino in Italia Un’azienda italiana è pronta a salvare gratuitamente l’ingente patrimonio archivistico dell’Ucraina. In una lettera all’ambasciatore...

Appalti Salerno: 20 avvisi di conclusione delle indagini

L'inchiesta sulle presunte gare truccate al Comune di Salerno La Procura di Salerno ha emesso un avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook