Bufera giudiziaria al comune di Terracina, 5 arresti: c’è il sindaco

Indagine sulla gestione del demanio marittimo

Sono complessivamente cinque gli arresti effettuati dai carabinieri e dalla Capitaneria di Porto nell’operazione in cui è stata raggiunta da misura cautelare degli arresti domiciliari la sindaca di Terracina, Roberta Tintari.

Pubblicità

Tra gli arrestati, oltre al primo cittadino, il presidente del consiglio comunale, l’assessore ai Lavori pubblici e due tecnici (tutti ai domiciliari). Altre sette persone sono state colpite da un provvedimento di interdizione dai pubblici uffici.

L’indagine è coordinata dalla Procura di Latina riguarda il settore del demanio marittimo. In particolare alla Tintari sono contestati i reati di turbata libertà degli incanti e falso in relazione alla gestione dell’arenile comunale. I fatti risalgono al 2019 e nel procedimento è coinvolto anche il vicesindaco Pierpaolo Marcuzzi, già raggiunto da misura cautelare nel gennaio scorso.

Setaro

Altri servizi

Un corso per preparare i nuovi professionisti della logistica marittima

Gratuito per formare una forza lavoro specializzata e molto richiesta Il settore logistico marittimo ha un ruolo centrale nell'economia globale. Circa il 90% delle merci...

Ennesima intimidazione a don Patriciello: suocero del boss fermato dalla polizia

Colosimo: «Saremo sempre al suo fianco» «Ennesimo atto di intimidazione subito a Caivano da don Patriciello, dove un uomo, suocero del boss Ciccarelli, armato di...