Federproprietà Napoli

Investì automobilista in panne: arrestato pirata della strada

Pubblicità

La tragedia avvenuta sulla strada statale Nola-Villa Literno

La polizia stradale di Caserta ha fermato su disposizione della Procura di Napoli Nord un pirata della strada di circa 30 anni, residente a Cardito che il 20 luglio scorso investì e uccise con la propria auto, sulla strada statale Nola-Villa Literno nel comune casertano di Castel Volturno, un 45enne di Sant’Antimo che era sceso dal suo veicolo per controllarne le condizioni; la tragedia avvenne davanti agli occhi dei familiari della vittima, che erano rimasti in auto e riuscirono ad intravvedere solo la sagoma nera di un’auto che travolgeva il congiunto facendogli fare un volo di 50 metri.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Complessa perché con pochi elementi a disposizione ma veloce, è stata l’indagine degli investigatori della Polizia Stradale guidati dal neo-dirigente Ludovico Mitilini che sono partiti dall’analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti sulla Statale, e hanno così individuato il tipo di auto, una Renault Twingo, che è stata poi trovata abbandonata e danneggiata alla periferia di Cardito.

I poliziotti hanno poi individuato il proprietario, che non era però l’utilizzatore del mezzo, perché l’auto era stata interessata da una lunga serie di subnoleggi che avevano consentito al 30enne di entrarne in possesso; questi all’inizio ha negato ogni responsabilità, indicando un presunto responsabile di cui ha fornito anche l’utenza cellulare, risultata però non attiva; quindi ha ammesso di aver investito il 45enne e di essere “pentito” per ciò che aveva fatto. L’uomo risponde di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

«Mi hanno rubato la pistola!» ma l’aveva venduta: in manette guardia giurata e pasticciere

Scoperti e sequestrati anche 49mila euro in contanti Ha denunciato ai carabinieri di aver subito una rapina nel corso della quale alcuni sconosciuti gli avrebbero...

Omicidio di Gianluca Coppola a Casoria: condannato l’assassino

Antonio Felli dovrà scontrare 20 anni di reclusione per l'omicidio di Gianluca Coppola La Corte di Assise di Napoli (prima sezione, presidente Teresa Annunziata) ha...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook