“Action day” nella Terra dei Fuochi: due attività sequestrate e 9 denunciati

Controlli ambientali di Esercito e Forze dell’ordine

Due attività  commerciali sequestrate e nove persone denunciate tra le province di Caserta e Napoli per violazione della normativa ambientale, oltre al sequestro di due aree ridotte a discariche per complessivi 15mila metri quadrati. E’ il risultato dell’Action day interforze effettuato tra il 6 e 7 luglio dai militari dell’Esercito italiano e dalle forze dell’ordine in nove comuni delle province di Napoli e Caserta nell’ambito dell’Operazione “Terra dei Fuochi” con il coordinamento della Prefettura di Napoli e con l’obiettivo di arginare i reati ambientali e i roghi di rifiuti; è stato usato anche un drone dell’esercito.

Pubblicità

In particolare nel Casertano i controlli sono stati effettuati nei comuni di Marcianise, Recale, Capodrise, Portico di Caserta e Macerata Campania: tredici gli equipaggi su strada per un totale di 29 uomini, che hanno sequestrato due attività  commerciali, denunciato tre persone, elevato sanzioni per 70mila euro, e posto i sigilli ad una discarica di quasi 5mil metri quadrati.

Nella città metropolitana di Napoli, i controlli sono stati realizzati da dieci equipaggi, per un totale di 24 unità , a San Paolo Belsito, Liveri, Carbonara di Nola e Palma Campania: sono state controllate cinque attività commerciali, denunciate sei persone e comminate sanzioni per oltre 16mila euro di sanzioni amministrative; è stata sequestrata un’area di oltre 11.000 metri quadrati dove erano stati abbandonati rifiuti.

Setaro

Altri servizi

Ai domiciliari fingono una visita medica per andare alla comunione dei figli

I due, scoperti sui social, sono finiti in carcere La comunione dei figli val bene un aggravio di pena. È quello che devono aver messo...

Stesa all’alba nel cuore del centro storico di Napoli

Due bossoli trovati in vico Campanile ai Santi Apostoli. Nella zona registrata la presenza sia dei Mazzarella che dei Contini Colpi d’arma da fuoco segnalati...