Federproprietà Napoli

Trasporti: in Campania su mezzi pubblici con PagoBancomat

Pubblicità

Prima regione ad abilitare circuito, al via dal ferro Eav e Anm

Viaggiare contactless e con la migliore tariffa: la Regione Campania è la prima in Italia ad abilitare il circuito PagoBancomat per l’accesso al trasporto pubblico. Bancomat, azienda leader nei servizi di pagamento con carta di debito in Italia, con il supporto di Consorzio Unico Campania e le Aziende di Trasporto pubblico locale, ha inaugurato il servizio alla stazione Museo di Napoli.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Si parte, quindi, con i trasporti su ferro che comprendono le linee ferroviarie Eav, la rete metropolitana ANM (con le funicolari napoletane) e in sperimentazione anche con la Navetta Alibus (che collega Capodichino al centro città), in seguito il servizio sarà  esteso anche agli autobus. Testimonial della campagna di comunicazione è lo chef Antonino Cannavacciuolo.

Sarà anche un pagamento intelligente: in caso di più viaggi durante la giornata, saranno conteggiati i “tap” effettuati dal titolare della carta e si pagherà  la tariffa più conveniente in base agli spostamenti effettuati.

L’ iniziativa che si inserisce in un quadro di ripresa dell’utilizzo dei mezzi di trasporto, che in Campania vede coinvolte oltre il 39% delle persone per più di due ore al giorno sui mezzi pubblici, per un percorso medio di 5.3 km.

Pubblicità

“La maggiore diffusione dei pagamenti digitali e la ripresa degli spostamenti ha mosso questa nuova iniziativa, che abbiamo deciso di lanciare in una prima fase in Campania, la regione che ha registrato nel 2021 uno dei valori più alti di utilizzo di strumenti di pagamento digitale”, ha detto Alessandro Zollo, Amministratore Delegato di Bancomat spa che ha ringraziato per la fondamentale collaborazione Nexi, PayTech leader in Europa, e Intesa Sanpaolo.

Leggi anche:  Treno della Circumvesuviana deragliato: la Procura apre un'inchiesta

“La Campania è sempre stata una regione all’avanguardia nell’introduzione di servizi innovativi nel mondo del trasporto pubblico locale, grazie agli importanti e continui investimenti dell’Ente Regione – ha sottolineato Gaetano Ratto, presidente del Consorzio UnicoCampania nel corso della presentazione al Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Questa iniziativa è un ulteriore tassello che va ad aggiungersi al mosaico che stiamo costruendo, quello di una realtà in cui l’innovazione tecnologica diventa strumento fondamentale per rendere sempre più semplice, sicuro ed efficace l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico locale. Continueremo in questa direzione, portando avanti anche il progetto MaaS (Mobility as a Service for Italy) e mettendo a disposizione dei partner tecnici e commerciali che vorranno investire in Campania il robusto background che il Consorzio UnicoCampania si è costruito negli anni, partendo dall’integrazione tariffaria fino alle più importanti innovazioni tecnologiche”.

Luca Cascone, presidente della commissione Trasporti della Regione e l’assessore ai Trasporti del Comune di Napoli Edoardo Cosenza hanno sottolineato la sintonia tra le istituzioni sul tema. Umberto de Gregorio (Presidente Eav)e Nicola Pascale (ad AMN) hanno ricordato la centralità  della comunicazione per la crescita del pagamento contactless sui trasporti. Per il direttore del MANN Paolo Giulierini ”la partita sul turismo e la cultura si gioca oggi sui servizi”.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Jabil Marcianise, Cerreto (FDI): «Chiesto un tavolo di trattativa per scongiurare incomprensibili licenziamenti»

L'onorevole ha partecipato all’assemblea pubblica L’on. Marco Cerreto ha partecipato all’assemblea pubblica indetta questa mattina dalla CGIL CISL UIL sulla questione Jabil. Nel suo intervento...

Napoli, 18enne non si ferma all’alt dei carabinieri: due feriti gravi

È accaduto poco fa in corso Arnaldo Lucci Investe un carabiniere con lo scooter: due feriti gravi a Napoli. È accaduto poco fa a corso...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook