Precipitò da 12 metri, muore operaio a Napoli

Il 48enne di Volla lascia moglie e due figli

Non si ferma la striscia di sangue dei morti sul lavoro. E’ morto l’operaio caduto ieri, a Napoli, durante un sopralluogo presso la piscina comunale di Secondigliano.

Pubblicità

Walter Carbone, nato a Volla, 48 anni, lascia la moglie e due figli. L’uomo si trovava sul tetto in legno lamellare per un sopralluogo quando è precipitato per 12 metri; le sue condizioni sono apparse subito gravi. Indagano i carabinieri della compagnia Napoli Stella.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Strage alla centrale idroelettrica di Suviana: 3 morti e 5 feriti

Corsa contro il tempo per trovare i 4 dispersi L’inferno dell’Appennino bolognese, nella centrale elettrica Enel Green Power del lago di Suviana, si è scatenato...

Ascensore Monte Echia, 25mila accessi in 6 giorni

Accesso a Monte Echia in via sperimentale fino al 19 maggio In soli 6 giorni dall'apertura, l'ascensore di Monte Echia ha registrato 25mila accessi, A...