Federproprietà Napoli

Strisce blu: se il ticket è scaduto, i vigili non possono più multarti

Pubblicità

Il giudice: basta pagare un semplice sovrapprezzo

Se ti scade il ticket al parcheggio i vigili non potranno più multarti: è questa la novità venuta fuori da una sentenza del Tribunale di Treviso (la numero 1069 / 2016 dello scorso 21 aprile) che ha stabilito che il trasgressore dovrà semplicemente pagare il sovrapprezzo in base al tempo della durata della sosta, ma nessuna sanzione. Lo riporta il portale tg 24 ore.

Pubblicità Federproprietà Napoli

La sentenza è arrivata dopo un ricorso di un automobilista che si era trovato in questa situazione, con un ticket scaduto ed alcuni minuti di sosta supplementare.

Secondo l’automobilista ed il suo avvocato infatti il prolungarsi della sosta risulta in una semplice “inadempienza contrattuale” che non giustifica una sanzione dettata da una violazione del codice della strada, ma un semplice pagamento del sovrapprezzo poichè la concessione delle aree di parcheggio è da considerarsi un’attività commerciale non soggetta alle regole del Codice della Strada.

Il Giudice di Pace ha quindi accolto la richiesta dell’automobilista multato sostenendo che tale tipo di ragionamento vale nelle aree di parcheggio dove la sosta è consentita per un periodo di tempo limitato e c’è l’obbligo di segnalare l’orario di inizio della sosta e non è quindi da considerarsi valido in ogni tipo di parcheggio o zona di sosta a pagamento.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Un anno di ‘ilSud24’ | Gemmato (FdI): «Informazione fondamentale per il Sud, auguri!»

Il 10 marzo 2020 prendeva il via l'avventura de ilSud24, un sito d'informazione dedicato al Mezzogiorno d'Italia. Spunti di riflessione con l'obiettivo di rilanciare...

Governo, De Luca: «Mandato a Draghi è liberazione, terminato balletto imbarazzante»

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca non ha mai nascosto la sua avversità nei confronti del governo giallorosso. Non lo ha mai nascosto...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook