Federproprietà Napoli

Guerra in Ucraina, Lollobrigida (FdI): «Status di rifugiati per cittadini ucraini»

Pubblicità

Fratelli d’Italia chiede «l’istituzione di un fondo modello Brexit» per la crisi energetica

«L’aggressione della Russia all’Ucraina è una violazione del diritto internazionale e le sanzioni devono servire a colpire quegli oligarchi che finanziano la guerra. In passato si è provato ad attrarre la Russia dalla parte degli Stati democratici, per evitare l’abbraccio mortale con la Cina, ma quel tentativo è fallito». Lo ha detto intervenendo su Isoradio il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«La maggior parte della nostra energia arriva dalle forniture da Est, le sanzioni e l’aumento dei prezzi delle materie prime rischiano di provocare più danni ad alcune Nazioni rispetto ad altre. Per questo Fratelli d’Italia chiede l’istituzione di un fondo modello Brexit, che possa compensare queste gravi conseguenze ed eventuali perdite economiche», ha aggiunto il presidente dei deputati di FDI.

«Inoltre chiediamo che ai cittadini ucraini venga subito concesso lo status di rifugiati: perché in quell’area c’è una guerra e tutto questo è ben diverso dall’immigrazione clandestina che arriva su nostre coste. L’Italia in questa circostanza deve dimostrarsi accogliente», ha concluso Lollobrigida.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Covid, continua la strategia del terrore. Ricciardi: «Lazio e Campania a rischio»

Continua la strategia del terrore. Dopo la 'minaccia' non tanto velata di Vincenzo De Luca che ha paventato il ritorno al lockdown della regione...

Ruggero Cappuccio: Ritroviamo la nostra spiritualità. Il Covid-19? E’ venuta meno la consonanza tra uomo e natura

«Questo lockdown può essere un'opportunità per tutti noi. Dobbiamo pensarlo come la siepe dell'ermo colle di Giacomo Leopardi. Tutti sono capaci di vederla ma...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook