Guerra in Ucraina, escalation dei combattimenti. Stazioni prese d’assalto dai cittadini in fuga

Il sindaco di Kiev dispone il coprifuoco

Escalation dei combattimenti in Ucraina con le forze militari russe che sarebbero in procinto di usare i missili con testate incendiarie e termobariche, già impiegati in Afghanistan, Siria e Cecenia e con il sindaco di Kiev che dispone il coprifuoco dalle 17 alle 8 del mattino.

Pubblicità

«Chi sarà trovato in strada durante quelle ore sarà trattato come un nemico», assicura il primo cittadino della capitale Vitali Klitschko. Mentre le stazioni ferroviarie ucraine vengono prese d’assalto dai cittadini in carca di vie di fuga. Il premier Zelensky, intanto, parla con i vertici dell’Unione Europea e con i leader dei singoli Stati per chiedere che il suo Paese venga accolto al più presto nell’Ue e per fare pressing affinché le banche russe vengano escluse dalla piattaforma ‘Swift’.

Draghi: «Dall’Italia arriverà tutta l’assistenza di cui Kiev ha bisogno»

Sanzione questa della quale parla anche con il premier Draghi, che non solo si dice d’accordo sulla misura, ma garantisce anche che dall’Italia arriverà tutta l’assistenza di cui Kiev ha bisogno. Mentre il ministro della Difesa Lorenzo Guerini annuncia che verrà rafforzata la presenza militare italiana in ambito Nato in Romania.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Zelensky si appella anche a Berlino e Budapest per escludere Mosca da ‘Swift’ e l’Ungheria risponde a stretto giro dicendo di non avere «nulla in contrario» sul punto anche perché sinora si è adeguata a tutte le decisioni che sono state prese dall’Ue contro l’ingresso russo in Ucraina. Contrario, invece, il leader della Lega Matteo Salvini secondo il quale con lo «strappo» su ‘Swift’ l’Italia rischia il blackout: «Se impedisci i pagamenti tra banche l’Italia non avrà più il gas».

La guerra di sanzioni e contro-sanzioni

Nell’attesa di capire cosa verrà deciso sul fronte bancario, è guerra di sanzioni e contro-sanzioni, con Dmitry Medvedev, vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo, che minaccia di «nazionalizzare le proprietà di persone registrate negli Usa, nell’Ue e in altre giurisdizioni, tra cui Paesi del mondo anglosassone, in risposta alle nuove sanzioni anti-russe». La Russia «è minacciata dal congelamento dei beni di cittadini russi e società all’estero e – dichiara Medvedev -questo deve essere affrontato in modo simmetrico». «Anche perché Mosca non si fa spaventare dalle sanzioni e l’operazione a difesa del Donbass sarà eseguita pienamente».

La Russia chiude il proprio spazio aereo alle compagnie di Bulgaria, Polonia e Repubblica Ceca, dopo che Bulgaria, Estonia e Lettonia avevano chiuso loro gli spazi aerei ai velivoli russi. Una nave commerciale diretta a San Pietroburgo viene bloccata dai francesi nella Manica. E la Polonia rifiuta di giocare i playoff con i russi per i Mondiali nel Qatar.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Famiglia aggredita sulla Domiziana, 3 fermati

Oltre all’agente municipale, assaliti anche la moglie e i figli minorenni che erano in auto con lui Dalle denunce ai fermi. Nell’ambito di indagini dirette...

L’ideologia green Ue, ci sta strappando le mutande. Per salvarci c’è tempo fino a giugno

Quanto ci costerà «Emissioni zero»? È presto per scoprirlo. Ma grazie al dl Semplificazioni di Draghi la penisola si va rimpiendo di pale eoliche I...