Federproprietà Napoli

Trapani, violenza sessuale di gruppo durante una festa: 4 giovani arrestati

Pubblicità

Quattro giovani sono stati arrestati con l’accusa di violenza sessuale di gruppo su una 18enne in provincia di Trapani. I carabinieri della compagnia di Mazara del Vallo hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Marsala, nei confronti di 4 persone, tutte tra i 20 e i 24 anni. Due sono finiti agli arresti domiciali e altri due in carcere.

Pubblicità Federproprietà Napoli

La violenza sarebbe stata consumata ai danni di una 18enne in una festa privata organizzata dagli stessi giovani in un’abitazione privata di Tre Fontane a Campobello di Mazara. La vicenda è stata denunciata ai carabinieri lo scorso 8 febbraio dalla stessa vittima.

Secondo la ricostruzione fornita ai carabineri, la 18enne si sarebbe recata nell’abitazione rassicurata dalla presenza di due suoi vecchi “amici di vecchia data”, oggi agli arresti domiciliari, e “ingannata dagli altri due”, ora in carcere, che le avrebbero detto che alla festa ci sarebbero state altre ragazze.

Prima musica e alcol, poi un rapporto sessuale consenziente con uno dei quattro in una stanza posta al piano superiore dell’abitazione. Ma, secondo quanto raccontato dalla giovane, «poco dopo l’inizio del rapporto, il giovane non esitava ad invitare gli altri amici» nonostante il suo rifiuto e i ragazzi «agendo secondo la logica del branco – sottolineano gli investigatori – profittavano della sua inferiorità fisica e psichica che le impediva di resistere».

Pubblicità

Nel tentativo di liberarsi la giovane si sarebbe anche procurata lividi e contusioni che hanno solo scatenato le risate compiaciute del gruppo. Intercettazioni telefoniche e ambientali, la raccolta di informazioni dalle persone variamente coinvolte e il sequestro degli smartphone degli indagati, hanno permesso ai carabinieri di raccogliere diversi elementi di prova. I provvedimenti cautelari sono stati disposti dal gip, su richiesta del pm, per evitare il pericolo di inquinamento delle prove e l’alta probabilità di reiterazione del reato.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Omicidio piccolo Giuseppe Dorice, imputato: “Si è spento il cervello”

"Chiedo perdono, avevo fumato una canna" "Voglio chiedere scusa e perdono...mi sono fumato una 'canna' ... uso sostanze stupefacenti quotidianamente ... ho visto la struttura...

Che cosa sono gli OGM: i pro e i contro. Come riconoscere i prodotti geneticamente modificati

L'uomo è ciò che mangia. È l'affermazione di L. Feuerbach intesa non solo nei suoi aspetti materiali ma anche psicologici e culturali. Oggi viviamo...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook