Federproprietà Napoli

Gaudiano vincitore nella sezione ‘Nuove Proposte’. Ermal Meta sempre in testa

Pubblicità

Anche la penultima, interminabile, serata del Festival di Sanremo si è conclusa. Amadeus e Fiorello, in grandissima forma accompagnano i telespettatori con grazia e ironia. Esilaranti e spontanei i monologhi di Fiorello, Amadeus è sempre un’ottima spalla.

Pubblicità Federproprietà Napoli

La serata si apre con un bel ritmo: tutti i cantanti della categoria ‘Nuove Proposte’ si esibiscono sul palco. Non sono nemmeno le 22:00, quando già abbiamo un vincitore: è Gaudiano a trionfare meritatamente con la sua ‘Polvere da sparo’.

A presentare i giovani, assieme al padrone di casa, è il direttore di orchestra Beatrice Venezi che, semplice, elegante, professionale e composta sembra nata (anche) per presentare! Altra co-conduttrice è Barbara Palombelli, che con la sua voce pacata non contribuisce a dare ritmo allo show, ma che propone un monologo, rivolto alle donne, accattivante e sincero.

Le apparizioni di Ibrahimovic iniziano a essere un po’ monotone, sarebbe stato meglio probabilmente limitare la sua presenza a una, due serate. Ospiti musicali Alessandra Amoroso ed Emma che dal palco dell’Ariston promuovono il loro ultimo lavoro e un Mahmood in forma smagliante. Grande energia e forza per Enzo Avitabile che ci delizia con la sua musica a un’ora improponibile.

Pubblicità

La gara prosegue serrata e i 26 cantanti in gara ripropongono le loro canzoni. In questa serata, la sala stampa, a cui è affidata la votazione e la classifica, premia le interpretazioni di Dimartino e Colapesce, Maneskin e Willie Peyote: saranno le loro canzoni a dominare le classifiche nei prossimi mesi, di questo siamo certi.

I soliti pezzi ‘sanremesi’ di Annalisa, Noemi, Malika Ayane convincono ma non spingono a un ascolto extra. Delusione per Madame e per la collaudata coppia FedezMichielin: ci si aspettava molto, ma molto di più.

Se esistesse un premio da attribuire per la simpatia, di sicuro sarebbe assegnato a Orietta Berti: il fenomeno social di questo festival. Peccato per lo Stato sociale e per La rappresentante di lista: le idee ci sono, la musica è interessante ma manca qualcosa, manca quel guizzo che poteva fare la differenza.

Le qualità interpretative di Ermal Meta sono indiscutibili, ma a chi di voi è venuta voglia di riascoltare la sua canzone? Non c’è dubbio: visto tutto questo, visto che nella classifica generale è ancora in testa, probabilmente a meno di sorprese clamorose, sarà lui a trionfare.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Napoli sulla pelle, alla Mondadori l’incontro con Paolo Trapani

L'appuntamento è per sabato 7 maggio La maglia sudata, la maglia sporca di fango, la maglia sventolata come una bandiera, la maglia lanciata agli ultras,...

Maradona, la maglia dei Mondiali 1986 venduta a 8,8 milioni

E' quella del gol più bello della storia del calcio Aggiudicata. La maglia che Diego Maradona ha indossato nella partita contro l'Inghilterra dei Mondiali del...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook