Federproprietà Napoli

Regionali, L. Schifone (FdI): «Un voto drogato dall’effetto Covid e dalla flotta delle 15 liste di De Luca»

Pubblicità

«E’ stato un voto decisamente drogato. In tutta Italia, dall’effetto covid che ha certamente contribuito a far girare il vento della vittoria verso i presidenti uscenti premiati più che per quanto hanno effettivamente fatto per combattere il coronavirus, per la gestione spettacolare che ne hanno offerto». A sostenerlo è Luciano Schifone, dirigente nazionale di Fratelli d’Italia, a commento dei risultati delle elezioni regionali di domenica e lunedì.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«E a questo, come suo solito, lo “sceriffo” De Luca ci ha messo anche dell’altro. Ha aggiunto una flotta di ben 15 liste e una coalizione forte di personaggi di spicco, di quella che fu la prima repubblica, fra cui Mastella, De Mita, Pomicino, ecc. Diciamocela tutta, con una corazzata traboccante di bollicine di clientelismo, assistenzialismo, elemosine e bonus – come quella varata da De Luca – sarebbe stato decisamente difficile uscire indenni dall’impatto con l’onda d’urto».

«Il pericolo – conclude Schifone – è una deriva autocratica ed autoreferenziale che condanna la regione a grandi sceneggiate e spartizioni clientelari improduttive. Al centrodestra e in particolare a Fdi il compito di una opposizione dura e vigile per garantire gli interessi della regione».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Pompei, tra i cunicoli dei tombaroli la scoperta di un antico carro celebrativo

Un reperto unico in Italia, dalla grandissima importanza storica. Il Parco Archeologico di Pompei e la Procura della Repubblica di Torre Annunziata hanno annunciato...

Recovery plan, Cnpr: la sfida della semplificazione per gestire i fondi europei

«Dobbiamo farci trovare pronti a saper spendere i 60 miliardi l’anno, per sei anni, che arriveranno dall’Europa. Un volume economico che la nostra amministrazione...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook