Campania: 21,5 milioni di euro in minibond per finanziare programmi di sviluppo Pmi

Si è conclusa la firma della documentazione contrattuale relativa alla prima emissione di minibond per 21,5 milioni di euro, realizzata da otto Pmi campane per finanziare programmi di sviluppo grazie a Garanzia Campania Bond, lo strumento di finanza innovativa promosso dalla Regione Campania attraverso la società in house Sviluppo Campania.

Pubblicità

La prima emissione coinvolge le società Citel Group S.r.l., Coelmo S.p.A., Italia Power S.p.A., La Tecnica nel Vetro S.p.A., Pinto S.r.l., Protom Group S.p.A., Sciuker Frames S.p.A., Spinosa S.p.A.. Con i proventi dell’operazione, compresi tra un minimo di 2 milioni e un massimo di 3 milioni di euro, le otto Pmi campane finanzieranno programmi di sviluppo.

Il programma Garanzia Campania Bond prevede l’emissione di titoli obbligazionari per complessivi 148 milioni di euro con una copertura della garanzia pari al 25% dell’importo totale. A tal fine la Regione Campania, utilizzando le risorse del Por Fesr 2014-2020, ha stanziato 37 milioni di euro di cui 5,3 milioni già utilizzati con l’approvazione da parte di Sviluppo Campania del provvedimento di ammissione alla garanzia del primo portafogli di Minibond.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Nei prossimi mesi si prevedono nuove emissioni per rispondere al notevole interesse mostrato dalle imprese campane: sono, infatti, 124 le Pmi che hanno presentato manifestazioni di interesse entro il 28 febbraio scorso, termine di chiusura previsto dall’Avviso per l’accesso allo strumento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Manca l’acqua a Capri, stop agli sbarchi: disagi nei porti di partenza

Lunghe code al Molo Beverello Lo stop allo sbarco dei turisti a Capri per l’emergenza idrica sta provocando conseguenze nei porti di partenza verso l’isola...

«Da imputati assoluta indifferenza verso la vita di Desirée»

La vittima «lasciata morire per tutelare la piazza di spaccio» «Volontarietà della azione criminosa» compiuta ai danni di Desirée Mariottini «dagli imputati Salia, Alinno e...