Federproprietà Napoli

Coronavirus, parte il ‘Pepp’ e la Bce compra 30 miliardi di euro di bond: 12 miliardi italiani

Pubblicità

La Bce ha comprato 30,2 miliardi di euro di bond nei primi cinque giorni di vita del ‘Pepp’, il programma di acquisto titoli per l’emergenza Coronavirus. Lo si legge nelle statistiche di Francoforte. Un simile ritmo di acquisti significa sei miliardi al giorno, che se proiettati su uno orizzonte più ampio equivalgono a 133 miliardi al mese contro gli 83 miliardi medi impliciti nei 750 miliardi di dimensioni del ‘Pepp’. Ciò significa che la Bce sta intervenendo con forza, anticipando la potenza di fuoco del programma.

A marzo forti acquisti bond Italia, comprati 12 miliardi

Pubblicità Federproprietà Napoli

La Bce ha acquistato 11,9 miliardi di titoli di Stato italiani a marzo tramite l’APP, il programma di acquisto di titoli cui la banca centrale ha appena affiancato il ‘Pepp’ per l’emergenza coronavirus. L’ammontare – già prima del lancio del Pepp – supera ampiamente la ‘quota’ italiana in base alla ripartizione del capitale della Bce, e conferma che Francoforte il mese scorso, con l’Italia particolarmente colpita dall’epidemia che vedeva un balzo dello spread, aveva diretto una parte consistente del programma verso i Btp italiani.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Leggi anche:  Prezzi, Coldiretti: "Stangata a tavola da 564 euro a famiglia"
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

L’intervista | Torre Annunziata, Ammendola: «Puc? Preliminare in primavera, ritardi per scarsità di risorse»

Anche in tempo di Covid-19 le amministrazioni devono necessariamente portare avanti le iniziative indispensabili per consentire ai cittadini una migliore qualità della vita e...

Camorra, uomini d’affari, calciatori e vip dietro il giro di orologi di lusso del genero del boss Bosti

Un orologio comprato a 47mila euro e rivenduto a 4 milioni e mezzo Calciatori, uomini d’affari, nomi dello spettacolo, anche il presidente di una squadra...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook