In Germania è emergenza pasta: treni speciali con fusilli, penne e spaghetti dall’Italia

I cittadini tedeschi, in panico per l’emergenza coronavirus, stanno svuotando rapidamente gli scaffali dei supermercati. I beni più acquistati (pasta, riso, formaggio pane e farina) iniziano a scarseggiare e la Germania teme di rimanerne senza. La catena di supermercati del marchio Aldi ha organizzato treni speciali in Italia per far scorta di pasta.

Pubblicità

Germania, organizzati treni per 200 tonnellate di pasta

«Affinché Aldi possa ancora ricevere le merci del fornitore Pastificio Guido Ferrara di Nola vicino a Napoli e offrirle nelle filiali, è stata avviata una collaborazione con il fornitore di servizi logistici DB Schenker: diversi treni speciali hanno già in carico oltre 60.000 pacchi Fusilli, oltre 75.000 pacchetti di penne e ben oltre un quarto di milione di pacchetti di spaghetti da portare dall’Italia a Norimberga – per un totale di oltre 200 tonnellate di pasta -, in dieci carri su oltre 300 pallet», si legge in un comunicato diffuso dalla catena.

Leggi anche / L’INTERVISTA | Ascierto:
«Campania sta reggendo al Coronavirus, opportuno l’aumento dei tamponi»

Pubblicità Federproprietà Napoli

La catena spiega che la domanda di pasta è aumentata in modo vertiginoso in questo periodo e di avere difficoltà a soddisfarla ma anche a importarla semplicemente. La Schenker, il dipartimento di logistica delle ferrovie tedesche Deutsche Bahn, ha provveduto alla presa in consegna di oltre duecento tonnellate di pasta. I primi treni speciali Aldi per la pasta sono già arrivati ​​a Norimberga e oltre 250 altri pallet sono già in arrivo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Camorra, chiesti 259 anni per esponenti del clan Cacciapuoti-Ferrara

Le pene richieste vanno dai 3 ai 20 anni per presunti vertici Ben 259 anni di carcere sono stati chiesti dalla DDA di Napoli nel...

Torre Annunziata, il Pd: «Sfregio a Siani, sottocultura della legalità è ancora forte»

Il circolo territoriale: «Solidarietà a Paolo Siani e alla famiglia» «Apprendiamo con grande stupore, quello che si è verificato, in un cinema del Vomero, dove...