Federproprietà Napoli

Coronavirus, bus ‘a chiamata’ per operatori sanitari: gratuito per medici e infermieri

Pubblicità

La Clp, azienda di trasporto pubblico locale che opera principalmente sul territorio di Caserta e provincia, ha deciso di aiutare medici e infermieri impegnati nell’emergenza Coronavirus. «Con una nota ufficiale, inviata nelle scorse ore all’amministrazione comunale di Caserta, la nostra azienda ha deciso di attivare un servizio bus ‘a chiamata’, totalmente gratuito, rivolto agli operatori sanitari impegnati, sul territorio casertano, in questo difficile momento nella lotta al cornonavirus».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Obiettivo dell’azienda è «favorire in qualsiasi momento la mobilità dal luogo di lavoro a casa e viceversa». Un’iniziativa che «rappresenta per la nostra azienda un modo per mostrare vicinanza a un settore che è in prima linea in questa difficile battaglia e per dare, in tal senso, un nostro piccolo contributo». Per fare ciò è stato chiesto «al Comune di Caserta di fare da ponte con le Asl ed i presidi ospedalieri territoriali al fine di favorire lo sviluppo e la divulgazione della iniziativa».

Due numeri dedicati per chi è impegnato a combattere il Coronavirus

«La nostra azienda – continua la nota – ha in corso le operazioni di riduzione degli autoservizi come prescritto dall’ordinanza emanata dal Presidente della Regione Campania. A margine di tale riduzione abbiamo preso atto delle richieste che pervengono al call center aziendale da parte di operatori sanitari dei presidi ospedalieri del territorio e ci siamo quindi resi disponibili a consentire agli addetti del comparto sanità il trasporto ‘a chiamata’ da/per le strutture sanitarie dislocate nella provincia di Caserta e anche con adduzione alla Zona Ospedaliera di Napoli».

«Il servizio ‘a chiamata’ – spiega – sarà svolto con preavviso al giorno precedente di quello utile, con indicazione dei luoghi di prelevamento, dei luoghi di destinazione e dell’orario di prelevamento del personale interessato». Per il servizio sono stati attivati due numeri dedicati: 393-9265554 e 333-7511590.

Leggi anche:  La morte del piccolo Samuele: Cannio condannato a 18 anni di reclusione
Pubblicità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

 

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Insaccati non tracciati e alimenti conservati male: multe e sequestri

Controlli dei carabinieri forestali a San Gennaro Vesuviano Continuano i controlli dei carabinieri forestali volti alla tutela del consumatore. A San Gennaro Vesuviano i forestali di...

Ristori, la Cgia: «Coperto solo il 25% delle perdite. Aiuti del tutto insufficienti»

«Dall’inizio della crisi pandemica fino a oggi le risorse direttamente a sostegno delle imprese italiane ammontano a circa 35 miliardi di euro. Nonostante ciò,...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook