Investimenti al Sud: il 34% dei finanziamenti non basta, considerati i ritardi cronici

Finanziamenti al Sud insufficienti e gestiti male. Mancanza di fondi, progettazione, incapacità di portarli a termine e lunghezza dei tempi sono le tante difficoltà che incontrano gli amministratori locali nel Meridione quando provano a realizzare le opere tanto necessarie al Sud.  Il Sottosegretario alle Infrastrutture, Salvatore Margiotta, in un’intervista a Radionorba ha affermato: «Non serve solo programmare il 34 per cento dei finanziamenti da destinare al Sud, che per me è anche insufficiente, ma realizzare poi effettivamente le opere».

Pubblicità

Per Margiotta è insufficiente
il 34% degli investimenti al Sud

«Mette in crisi – afferma il Sottosegretario in un comunicato – il principio secondo cui il 34 per cento di tutti gli investimenti dello Stato debba essere destinato al Sud, dove risiede il 34 per cento della popolazione». «Negli ultimi anni – ha evidenziato Margiotta – il gap infrastrutturale invece che diminuire rispetto alle altre parti del Paese è aumentato e francamente non mi soddisfa neppure l’affermazione del nostro Presidente del Consiglio secondo cui programmeremo finanziamenti infrastrutturali per il Mezzogiorno per il 34 per cento del totale».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Torre Annunziata, Alfano incontra i commercianti: «Città per rinascere ha bisogno di competenza»

Il candidato sindaco: «Serve l’ordinarietà, dal decoro urbano ai servizi» Il candidato sindaco di Torre Annunziata per l’«Alleanza Straordinaria», professor Carmine Alfano, ha incontrato i...

Chico Forti atterrato a Roma: «Voglio riabbracciare mia madre»

L'uomo è stato portato a Rebibbia Una volta toccato il suolo italiano le prime parole di Chico Forti sono state per lei: «Non vedo l’ora...