Ancora morti bianche: 22enne travolto da una lastra nel Salernitano

Il giovane purtroppo è morto sul colpo

Non si ferma, in Italia, la tragedia dei morti e degli incidenti sul lavoro. Un operaio di 22 anni è morto ieri mattina a Scafati, in provincia di Salerno, mentre lavorava in un palazzo in pieno centro. Secondo le prime ricostruzioni il giovane è rimasto ucciso da una lastra d’acciaio caduta dalla carrucola che stava sollevando. I soccorsi sono stati tempestivi, ma il giovane purtroppo è morto sul colpo. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Scafati e del reparto territoriale di Nocera.

Pubblicità

Dolore e indignazione per la giovane morte

Il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, ha scritto su Facebook «il lavoro è vita, non può essere morte o dolore». Il segretario generale dell’Ugl, Paolo Capone, ha parlato, invece, di una «tragica dinamica che si ripete troppo spesso», sottolineando la necessità di «inasprire le sanzioni per tutti coloro che non rispettano o non fanno rispettare le norme di sicurezza». Il segretario generale della Uil Campania, Giovanni Sgambati, ha parlato di «una strage inarrestabile», chiedendo «l’istituzione di una Procura ad hoc». Il segretario generale della Fillea Cgil Campania ha invece evidenziato «il silenzio delle istituzioni», mentre quello della Cgil di Salerno, Antonio Apadula, ha rimarcato «lo Stato ci dica dov’è e da che parte sta».

Setaro

Altri servizi

Brucia la collina dei Camaldoli: preoccupazione per le case

Vigili del fuoco al lavoro per domare l'incendio Nel pomeriggio di oggi un incendio è divampato sul versante di Soccavo della collina dei Camaldoli a...

Svimez: «Nel 2023 il Pil al Sud cresciuto più che al Nord»

Nelle regioni meridionali la crescita è stata superiore a quella delle altre macro-aree Non accadeva dal 2015: il Pil è cresciuto al Sud nel 2023...