Minaccia di morte la figlia in un video sui social: arrestato nel Casertano

L’escalation dell’uomo dopo aver appreso della relazione sentimentale di lei con un uomo più grande

Minaccia di morte la figlia con un coltello, si riprende e posta il video su TikTok. La Polizia di Caserta ha arrestato un 52enne, perché ritenuto responsabile di atti persecutori. Risponde anche di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Pubblicità

Gli agenti del commissariato di Casal di Principe, nei giorni scorsi, hanno acquisito, dal social network, il video pubblicato da un uomo che, riprendendosi in primo piano mentre afferrava un coltello di grosse dimensioni, minacciava di morte la figlia. Gli accertamenti effettuati hanno consentito di verificare che il 52enne, dopo aver appreso della relazione sentimentale della figlia con un uomo più grande di lei, aveva cominciato ad inviare numerosi messaggi intimidatori, minacciando di ammazzare entrambi se non avessero interrotto la relazione.

Individuata l’abitazione dell’uomo, è stata effettuata una perquisizione. Nel corso del controllo è stato trovato lo stesso coltello mostrato nel video, oltre a un quantitativo di hashish e a un bilancino di precisione.

Pubblicità Federproprietà Napoli

L’attività di indagine, conclusa con il sequestro del materiale trovato e del telefono utilizzato per effettuare il video, ha portato all’arresto del 52enne che è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere. L’autorità giudiziaria ha poi confermato la misura cautelare della custodia in carcere.

Setaro

Altri servizi

«Banda della Magliana»: il gruppo WhatsApp con i proventi delle truffe

Lì venivano pubblicate le immagini di gioielli e contanti In un gruppo WhatsApp il monitoraggio dei proventi delle truffe. Lo hanno scoperto gli inquirenti dopo...

Mafia, Schifone (Fdi): «Professionisti baluardo di legalità e della lotta al riciclaggio»

L'onorevole: «Siamo chiamati come decisori politici a sostenerli» «Gli ordini professionali sono il primo baluardo di legalità e della lotta al riciclaggio, la loro è...