Domenica al museo, l’area archeologica di Pompei la più visitata d’Italia

Secondo posto per il Colosseo, terza la Reggia di Caserta

È l’area archeologica di Pompei, con 23.648 persone, quella più visitata – secondo i primi dati provvisori – nell’ambito della #domenicalmuseo di marzo, l’iniziativa del ministero della Cultura che consente l’ingresso gratuito, ogni prima domenica del mese, nei musei e nei parchi archeologici statali. Pompei si piazza al primo posto, davanti al Colosseo (23.111). Al terzo un’altra eccellenza campana, la Reggia di Caserta, con 15.109 visitatori.

Pubblicità

Numeri alti anche per altri siti della Campania: nell’ordine, Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento a Napoli (7.840); Museo archeologico nazionale di Napoli (7.200); Palazzo Reale di Napoli (6.220); Museo di Capodimonte (5.153); area archeologica di Paestum (5.035); Certosa e Museo di San Martino (4.190); Parco archeologico di Ercolano (3.347); Parco archeologico di Cuma (1.255); Museo archeologico dei Campi Flegrei nel Castello di Baia (1.170).

«Il successo della gratuità dei luoghi della cultura nella prima domenica del mese, confermata anche oggi, è la testimonianza di quanto gli italiani amino il proprio patrimonio culturale e ne facciano elemento fondamentale della propria identità nazionale», ha detto il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Di seguito si riportano i dati provvisori pervenuti:

Parco archeologico di Pompei – Area archeologica di Pompei 23.648; Parco archeologico del Colosseo – Colosseo. Anfiteatro Flavio 23.111; Reggia di Caserta 15.109; Pantheon 15.011; Parco archeologico del Colosseo – Foro Romano e Palatino 10.831; Gallerie degli Uffizi – Gli Uffizi 8.800; Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento a Napoli 7.840; Museo archeologico nazionale di Napoli 7.548; Gallerie degli Uffizi – Palazzo Pitti 6.715; ; Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo 6.380; Palazzo Reale di Napoli 6.220; Musei Reali di Torino 5.930; Villae – Villa d’Este 5.768; Galleria dell’Accademia di Firenze 5.550; Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea 5.242; Museo di Capodimonte 5.153; Parco archeologico di Paestum – area archeologica di Paestum 5.035.

E ancora: Certosa e Museo di San Martino 4.190; Villae – Villa Adriana 3.616; Parco archeologico di Ercolano 3.347; Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini 2.987; Complesso monumentale della Pilotta 2.944; Musei del Bargello – Cappelle Medicee 2.880; Palazzo Ducale di Mantova 2.842; Terme di Caracalla 2.564; Pinacoteca di Brera 2.229; Museo nazionale romano – Terme di Diocleziano 2.203; Museo nazionale romano – Palazzo Massimo 2.056; Museo nazionale romano – Palazzo Altemps 2.023; Galleria Borghese 1.930; Museo storico e il Parco del Castello di Miramare – Museo storico 1.884; Castello Svevo di Bari 1.881; Gallerie dell’Accademia di Venezia 1.790; Museo di Palazzo Grimani 1.761; Castel del Monte 1.736; Cenacolo Vinciano 1.720; Museo nazionale etrusco di Villa Giulia 1.715.

A seguire: Museo delle Civiltà 1.480; Palazzo Farnese di Caprarola 1.419; Galleria Spada 1.400; Musei del Bargello – Museo nazionale del Bargello 1.340; Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco archeologico di Cuma 1.255; Pinacoteca Nazionale di Bologna 1.249; Museo archeologico nazionale di Taranto – MarTA 1.214; Museo Nazionale di Villa Pisani 1.210; Parco archeologico dei Campi Flegrei -Museo archeologico dei Campi Flegrei nel Castello di Baia 1.170; Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria 1.149; Gallerie Nazionali di Arte Antica – Galleria Corsini 1.147; Museo Nazionale d’Abruzzo 1.007.

Leggi anche:  Padre e figlia vincono The Voice Generations

A questi dati si aggiungono i 20.153 visitatori del ViVe – Vittoriano e Palazzo Venezia e i 8.707 delle Gallerie degli Uffizi – Giardino di Boboli.

Setaro

Altri servizi

Appalti Rfi al clan de Casalesi: Francesco Schiavone sarà ascoltato in aula

Francesco Schiavone «Sandokan» inserito nella lista testi Figura anche il neo collaboratore di giustizia Francesco Schiavone «Sandokan» nella lista testi indicata dal pm della Direzione...

Corruzione e appalti, l’ex sindaco Gianluca Festa ai domiciliari

L'inchiesta ad Avellino: arrestati altri 2 indagati Arrestato e messo ai domiciliari il sindaco dimissionario Gianluca Festa, ex Pd e poi sostenuto da liste civiche....