L’imprenditore aggredito dal reggente del clan: «Dammi i 30mila o ti schiaccio»

La vittima colpita con calci e pugni al volto

«Domani mattina, se non mi porti i 30mila, mi prendo la casa, ti caccio a te, tua moglie e ai tuoi figli e ti ‘scamazzo’ (schiaccio, ndr) sotto un pullman»: fu il primo a colpire l’imprenditore vittima di estorsione, il reggente del clan Mazzarella Luciano Barattolo, durante l’aggressione del 19 aprile 2023, nel «parchetto» del rione Luzzatti, a Napoli.

Pubblicità

La circostanza emerge dalle indagini della Polizia di Stato e della Dda di Napoli che  hanno consentito di arrestare tredici persone ritenute legate al cartello malavitoso composto dalle famiglie Mazzarella-Caldarelli-Buonerba.

«Noi rischiamo la galera e tu vuoi fare le truffe?» urlò Barattolo all’imprenditore prima di un ceffone in pieno viso a cui seguirono le percosse inferte dalle 10-15 persne che l’avevano accerchiato. Secondo quanto emerso dalle indagini la vittima venne presa di mira da una donna, Lucia Basile, 36 anni (arrestata e messa ai domiciliari) non legata alla criminalità organizzata, che, malgrado si fosse prima rivolta a un avvocato per vedersi riconoscere un risarcimento per i lavori di ristrutturazione parzialmente eseguiti dall’imprenditore, alla fine ha preferito coinvolgere la camorra per ottenere il rimborso.

Pubblicità Federproprietà Napoli

La vittima venne convocata con un messaggio WhatsApp e una volta arrivato sul luogo dell’appuntamento picchiato in primis dal reggente del clan Mazzarella Luciano Barattolo, e poi a seguire da tutti gli altri, con calci e pugni al volto, all’orecchio al tronco e alle gambe.

Setaro

Altri servizi

Castellammare, D’Apuzzo: «Ripartire dalle Terme per essere al centro dell’agenda turistica»

Il candidato: «Il nostro programma prevede un progetto ampio e articolato» «Il nostro programma prevede un progetto ampio e articolato sul futuro del Complesso delle...

Sicurezza sismica, dal Mic 129,3 milioni per 167 luoghi di culto

In attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza Il Ministero della Cultura ha assegnato risorse pari a 129,3 milioni di euro per l’adeguamento e...