Cultura, Sangiuliano: doveroso che cucina italiana entri tra beni Unesco

Il ministro: una grande operazione di sistema

«L’Unesco ha riconosciuto che non esistono solo valori materiali. Non sono meno importanti le immaterialità, che sono un valore da tutelare. L’iscrizione della cucina italiana tra queste penso sia quasi un atto dovuto. Ne fanno parte la cucina francese, quella giapponese, ed è singolare che la cucina italiana non ne faccia parte». Lo ha detto il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, rispondendo ad una interrogazione sull’iscrizione della cucina italiana tra i beni immateriali dell’Unesco al question time al Senato.

Pubblicità

«La cucina italiana rappresenta il concorso di tante esperienze regionali, non c’è realtà che non abbia pietanze da proporre – ha proseguito -. È quindi una grande operazione di sistema, anche perché la qualità della vita è data anche dal buon cibo. Lo dice anche l’agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile. Siamo dunque impegnati in questa operazione di sistema, con iniziative in tutta Italia, perché crediamo che possa essere un fattore positivo».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Capi e gregari delle truffe, ecco i nomi e i ruoli della banda

Dalla ‘mente’ al cassiere, fino ai corrieri e agli esattori. La centrale di telefonia nel cuore di Secondigliano Gli inquirenti hanno tracciato tutti i ruoli...

Torre Annunziata, Cuccurullo: «Promuoviamo campagna di contenuti, no al gossip e fake news»

Il candidato sindaco del Centrosinistra: «Nessuna stretta di mano col passato» «La rigenerazione politica a Torre Annunziata è iniziata quando ho presentato la mia candidatura...