Musicista ucciso a Napoli: indagini sul ruolo di due maggiorenni amici del 16enne

Le indagini mirano a fare luce su diversi particolari che ancora non sono chiari

Si concentrano sul ruolo svolto da due maggiorenni, amici del 16enne reo confesso dell’omicidio del 24enne musicista Giovanbattista Cutolo, le indagini della Squadra Mobile di Napoli.

Pubblicità

Le attività mirano a fare luce su diversi particolari che ancora non sono chiari: il ragazzo che nella centralissima piazza Municipio di Napoli ha sparato tre volte contro il 24enne all’alba del 31 agosto scorso ha infatti riferito che a passargli la pistola sarebbe stato uno degli amici che erano con lui.

Oggi, intanto, è in programma l’udienza di convalida del fermo emesso nei confronti del giovane dalla Polizia di Stato e dalla Procura dei Minorenni di Napoli per i reati di omicidio volontario aggravato, detenzione, porto abusivo e ricettazione di arma.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Travolta e uccisa in kayak, l’indagato: «Nessun impatto ma pronto ad assumermi responsabilità»

Le indagini sulla morte di Cristina Frazzica: al momento non c’è un’identificazione dell’imbarcazione dirimente Non ha sentito alcun colpo, come di un impatto, e quando...

Scacco al clan Contini, il pentito: quando il boss incontrò Lavezzi

Teodoro De Rosa: ero presente quando il Pocho parlò con Ettore Bosti in un campetto abusivo costruito dal clan Contini Teodoro De Rosa è una...